Questo sito contribuisce alla audience di

Punta San Michele

La grotta di San Giovanni è uno dei monumenti naturali dell’isola più conosciuto, è lunga 700m, di origine carsica, è dotata di due ingressi, ed è attraversata da una strada una volta percorribile in auto.








Partenza: Grotte San Giovanni. Da Cagliari proseguire sulla SS.130 per Iglesias, uscire per Domusnovas. All’interno del paese seguire le indicazioni per la grotta, al suo ingresso c’è un parcheggio.
Tempi: Grotta - Punta San Michele 2h1/2, vetta - Riu Corovau 1h, Riu Corovau - grotta 1h1/2
Impegno fisico:
L’escursione non è difficile, ma nei passaggi rocciosi intorno alla vetta bisogna stare attenti. Sentieri parzialmente segnalati.
DESCRIZIONE:

La grotta di San Giovanni è uno dei monumenti naturali dell’isola più conosciuto, è lunga 700m, di origine carsica, è dotata di due ingressi, ed è attraversata da una strada una volta percorribile in auto. Partiamo dal parcheggio, passiamo sul ponte del “Riu sa Duchessa”, che scorre all’interno della grotta, e raggiungiamo la cappella. Seguiamo il sentiero segnalato in rosso e bianco, tenendoci sulla destra. Saliamo su una mulattiera, ci troviamo ai piedi di “Punta su Corru”; dopo 3/4h arriviamo a 470m. Prima di iniziare la discesa, abbandoniamo il sentiero e dirigiamoci a sinistra, attenzione a non superare scendendo un recinto, vuol dire che abbiamo già superato il bivio; saliamo e passiamo prima all’interno del bosco, poi nella macchia, poi due radure, teniamoci sempre a destra, alla terza radura spostiamoci a sinistra. Da qui il sentiero si restringe, e alcuni tratti passano in mezzo alle rocce, il panorama e spettacolare, possiamo vedere il “castello dell’Acquafredda”, la pianura di “Cixerri” e a sud-ovest la “Punta San Michele”. Saliamo a 610m e proseguiamo in direzione Ovest, a destra della pianura, e raggiungiamo un recinto e la costa rocciosa, oltrepassiamo il recinto da un buco e saliamo lungo la linea tagliafuoco fino alla vetta con l’antenna. Da qui ammiriamo il “Massiccio Fluminese”, “Monte Linas” e “Iglesias”. Scendiamo ora lungo una forestale, e dopo 5minuti troviamo una freccia e proseguiamo a destra, in un sentiero in mezzo al bosco segnalato in bianco e rosso. Dopo circa 1h in discesa troviamo una biforcazione, andiamo dritti, sentiero segnalato in giallo. Usciamo dal bosco, 10 minuti dopo il bivio troviamo una grossa curva a sinistra, lasciamo la forestale e prendiamo il sentiero a destra, oltrepassiamo due case in rovina, e all’incrocio proseguiamo sempre dritti su una terrazza al di sopra della “Valle sa Duchessa”. Dopo 3/4h, sfociamo, attraverso un tunnel, sul sentiero iniziale, scendendo torniamo al punto di partenza.