Questo sito contribuisce alla audience di

Carignano

Il Carignano, per importanza di produzione, si classifica al terzo posto tra le uve rosse coltivate in Sardegna.

Il Carignano, per importanza di produzione, si classifica al terzo posto tra le uve rosse coltivate in Sardegna. il vitigno è presente in vigneti specializzati allevati a Spalliera O ad alberello, Oppure viene utilizzato per integrare altre coltivazioni di uve rosse. La produzione di questo caratteristico vino ë quasi tutta concentrata nella più antica località sarda fondata dai fenici, il Sulcis, compresa fra le ultime propaggini montane dell’lglesiente sud-occidentale e il mare. La resistenza del Carignano ai venti salsi, provenienti dal mare, ha consentito infatti di
svilupparne la coltivazione prevalentemente nell’isola di S. Antioco e di S. Pietro dove è possibile trovare grandi estensioni di vigneto. Non esistono certezze circa la provenienza di questa cultivar in Sardegna, ma i più concordano nel ritenerla Originaria del centro di Carifiera nell’Aragonese, e solo in seguito esportata nelle province marittime della Francia meridionale, in Algeria, in Tunisia e quindi in Sardegna. Riconosciuto nel 1977 come vino a
Denominazione di Origine Controllata, viene commercializzato sotto il nome di Carignano del Sulcis. L’applicazione delle più moderne tecniche di produzione ha fatto di questo vino un prodotto assai gradevole e ricercato, specialmente se riceve un periodo di affinamento in bottiglia.