Questo sito contribuisce alla audience di

Sandalion Tiscali Cup 2006

La Sandalion Tiscali Cup 2006 viene organizzata per proseguire la positiva esperienza delle precedenti edizioni di tale evento sportivo - turistico, svoltesi nell’anno 1999 e nell’anno 2000, sotto gli auspici dell’Azienda Autonoma di Soggiorno di Cagliari, con la denominazione di regata velica “Cagliari e le sue Coste”, e negli anni 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005 come “TISCALI CUP”.

La Sandalion Tiscali Cup 2006 viene organizzata per proseguire la positiva esperienza delle precedenti edizioni di tale evento sportivo - turistico, svoltesi nell’anno 1999 e nell’anno 2000, sotto gli auspici dell’Azienda Autonoma di Soggiorno di Cagliari, con la denominazione di regata velica “Cagliari e le sue Coste”, e negli anni 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005 come “TISCALI CUP”.
Le finalità che si propongono gli organizzatori sono volte ad incrementare, ora nell’intera Isola, lo svolgimento di importanti appuntamenti velici di carattere internazionale, anche per promuo-vere la valorizzazione turistica della città di Cagliari e dell’intera Sardegna, ed in particolare dei siti vocati al turismo nautico, da Alghero a Villasimius, dal Canale di S.Pietro ad Oristano.
Si intende altresì interagire con altre iniziative pubbliche e private volte alla promozione turistica del territorio, collegandosi con i Comuni e gli altri enti pubblici territoriali che, per la prossima edizione, verranno particolarmente sensibilizzati.
La localizzazione temporale della Sandalion Tiscali Cup 2006 (settembre) favorirà la destagionalizzazione dell’offerta turistica della Sardegna.
La manifestazione, come nelle precedenti edizioni, verrà allestita nel porto di Cagliari, nelle cui banchine saranno ormeggiate le imbarcazioni partecipanti, provenienti dagli altri porti, dopo aver compiuto singole regate di avvicinamento coinvolgendo per tale scopo i circoli nautici di tutte le località di provenienza e, come già detto, gli enti territoriali interessati.
Il villaggio della regata, con tutti i servizi di supporto, verrà eretto nel Porto di Cagliari in Via Roma.
In tal modo si contribuisce anche nel concreto al progetto urbanistico cittadino, che vorrebbe trasformare l’intero porto della via Roma, sottraendolo definitivamente al traffico commerciale, in un rinomato approdo turistico.
Appare importante sottolineare che, per la prima volta a decorrere dalla prossima edizione dell’evento, sia programmato il coinvolgimento delle comunità di Oristano, Villasimius e Calasetta, oltre a quelle di Portoscuso e Carloforte, già presenti nella scorsa edizione; in tutte le predette località verranno organizzate manifestazioni collaterali che prevedono regate di avvicinamento a Cagliari, anche per coinvolgere equipaggi a bordo di imbarcazioni accostate in tali porti.
Agevola indubbiamente tale prospettiva la norma regolamentare della regata che consente la partecipazione all’evento delle imbarcazioni da diporto, unitamente a quelle con più spiccate caratteristiche agonistiche.