Questo sito contribuisce alla audience di

Da domani la tv in Sardegna è solo digitale

(ASCA) - Roma, 14 ott - Con lo spegnimento delle trasmissioni analogiche, scatta da domani, in Sardegna l'era 'all digital'. Entro il I novembre, l'sola sara' la prima regione europea ad adottare integralmene il nuovo standard televisivo digitale. Lo rende noto la Rai in un comunicato.

”L’offerta digitale della Rai per la Sardegna - prosegue la nota - sara’ complessivamente irradiata da sei multiplex e sara’ composta dai programmi digitali RAI e dai servizi interattivi a valore aggiunto (Mhp) che, anche grazie alla collaborazione delle istituzioni locali, consentiranno di visualizzare informazioni di pubblica utilita’. Sul Mux1 (Multiplex) saranno visibili RaiUno, Raidue e Raitre; sul Mux2, Rai4 e RaiGulp oltre ai canali radiofonici Radio1, Radio2, Radio3 e Auditorium; sul Mux3, Raisport+, Raiuno, Raidue e Raitre; sul Mux4, RaiEducational 1 e 2 e RaiNews24; sul Mux5, i canali di test Hd1 e Hd2; il Mux6 e’ il canale dedicato ai servizi in mobilita’. Le attivita’ tecniche di ‘’spegnimento-attivazione” saranno raggruppate in 4 macro aree e verranno svolte nel giro di qualche giorno. Macro area 1: Ogliastra / Sarrabus dal 15 al 16 ottobre. Macro area 2: Cagliaritano / Medio Campidano / Sulcis Iglesiente dal 17 al 20 ottobre. Macro area 3: Oristianese / Nuorese dal 21 al 24 ottobre. Macro area 4: Sassarese / Gallura dal 27 al 31 ottobre. Per info: 800 022 000 (dal lunedi’ al sabato, dalle 8.00 alle 20.00)”.

”Il segnale televisivo digitale - ricorda Viale Mazzini - puo’ essere ricevuto attraverso un televisore integrato o un decoder collegato alla tv che consentira’, oltre ad una migliore qualita’ di ricezione audio e video, di vedere i canali gratuiti, i contenuti a pagamento e i servizi interattivi. Gli abbonati Rai, residenti in Sardegna e che non ne abbiano ancora usufruito, potranno ottenere un buono acquisto del valore di 50 euro messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico per l’acquisto di un decoder digitale, tra quelli ammessi al contributo, spendibile presso i rivenditori che aderiscono all’iniziativa. La lista dei rivenditori e’ consultabile sulle pagine web realizzate dal Ministero dello Sviluppo Economico. E’ possibile trovare ulteriori informazioni inerenti la ricezione e le frequenze sul sito www.raiway.it”.