Questo sito contribuisce alla audience di

Sabato 4 ottobre Teatridimare a Linea Blu

Sabato 4 ottobre 2008 la compagnia çàjka e il suo equipaggio di attori/marinai saranno protagonisti della speciale puntata di Linea Blu, in onda dalle 14,30 su Rai1, in diretta dal 48° Salone Nautico[...]

Sabato 4 ottobre 2008 la compagnia çàjka e il suo equipaggio di attori/marinai saranno protagonisti della speciale puntata di Linea Blu, in onda dalle 14,30 su Rai1, in diretta dal 48° Salone Nautico Internazionale alla Fiera del Mare di Genova.
Per i milioni di telespettatori del popolare programma che è ai vertici del gradimento degli appassionati del mare, ci sarà, tra l’altro, un frammento dello spettacolo Gastromachia. Il vaudeville gastronomico in musica porterà sui teleschermi, in forma del tutto originale, la tradizione della cucina sarda, tra le narrazioni fantastiche e comiche del grande palcoscenico, con la preparazione teatrale del soffritto.

Energia, divertimento, recitazione, musica, canto, danza e aromi saranno gli ingredienti di questo nuovo passaggio televisivo di çàjka, che racchiude nel suo lavoro lingue, suoni e profumi del Mediterraneo. L’invito della redazione di Linea Blu, che con çàjka offre una nuova occasione di visibilità alla Sardegna, di cui questa particolare compagnia teatrale rappresenta l’anima marittima, conferma il successo del progetto Teatridimare, e della sua originalità e spessore culturale.

Da 8 anni la compagnia çàjka (che nel 2007 ha ricevuto la Targa d’Argento della Camera dei Deputati), solca i mari del Mediterraneo con la sua barca a vela di 14 metri, entrando nei porti e allestendo uno spazio teatrale nelle banchine, per riscoprire l’identità originaria dell’incontro e del baratto in un binomio cultura-turismo di forte suggestione. I porti come luoghi d’incontro, di scambio e di svago e di magia. Quale palcoscenico migliore per questi teatranti del mare se non quello del Salone Nautico di Genova, che nel corso di quarantasette edizioni si è conquistato la leadership mondiale grazie alla straordinaria completezza di questa fiera e all’unicità delle sue strutture espositive.