Questo sito contribuisce alla audience di

Carnevale 2009 a Ghilarza

C’è aria di divertimento a Ghilarza in vista dei festeggiamenti del carnevale che anche quest’anno si presenta con un nutrito programma di manifestazioni per grandi e piccini. Si parte l’8 febbraio[...]

C’è aria di divertimento a Ghilarza in vista dei festeggiamenti del carnevale che anche quest’anno si presenta con un nutrito programma di manifestazioni per grandi e piccini. Si parte l’8 febbraio con “Su Carruzu a s’antiga”. Si rinnova questa antica manifestazione itinerante per le vie del centro storico alla quale partecipano le maschere del carnevale ghilarzese: “sos Burrones” e “sas Mascheras a lentzolu” e i costumi tradizionali.

La partenza è fissata per le ore 15.00 dalla piazza Parrocchia. Accompagnati dal suono dell’organetto i partecipanti raggiungono le piazze individuate dove assieme ai locali gruppi folk “Su Carruzu” e “Onnigaza” si sosta per ballare i tradizionali balli.
Tutti i presenti, mascherati e non, saranno coinvolti e si divertiranno creando insieme i cerchi del ballo sardo. Lungo il percorso “ sos magasinos apertos” ospiteranno una bottega artigiana degli antichi mestieri. Durante le soste e alla fine delle parate sarà possibile degustare zippole e dolci tipici del carnevale di Sardegna, sorseggiando un buon bicchiere di vino.

Il 14 febbraio, alle 14.30, in località Caredda, si rinnoverà invece “Sa Cursa a sa pudda”. Organizzata dal Centro Ippico Ghilarza, la manifestazione consiste nell’esibizione delle pariglie a cavallo, dove i cavalieri mostreranno tutta la loro abilità nell’acchiappare le galline di pezza appese ad una corda posta all’altezza di tre metri. In agenda anche la presenza dei mini cavalieri del Giara Club di Oristano, accompagnati dai tamburini. Il carnet degli appuntamenti prevede per i giorni di domenica 22 febbraio e martedì 24, con inizio alle 15, partendo da piazza Parrocchia, la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati.

Per l’occasione la Proloco offrirà a tutti i presenti dolci tipici. I festeggiamenti del carnevale si concluderanno il 28 febbraio alle 14 con la sfilata intercomunale dei carri allegorici che partendo dalla zona Su Cantaru di Ghilarza, si snoderà lungo le vie dei paesi di Abbasanta e Norbello. In serata, degustazione di dolci offerti dalle Pro loco dei tre paesi del Guilcer. Il carnevale rappresenterà un momento di allegria anche per gli ospiti della Casa di Riposo Licheri. Per loro il 23 febbraio alle 16, il Comune organizzerà una serata di intrattenimento musicale con la fisarmonica di Ireneo Massidda. «Il Carnevale di Ghilarza presenta un programma ben collaudato che unendo tradizione e modernità, richiama, di anno in anno, una forte presenza di visitatori», commentano l’assessore allo Spettacolo Francesco Miscali e quello al Turismo, Palmerio Schirra.

Ad organizzare il Carnevale Ghilarzese è come di consueto l’Amministrazione Comunale, la Pro loco presieduta da Mario Murgia con la preziosa collaborazione dei due gruppi folk “Su Carruzu” e “Onnigaza”, il Centro Ippico Ghilarza e il Comitato carristi.

Due momenti del carnevale
Su Carruzu a s’antiga” rappresenta l’anima del carnevale di Ghilarza. L’antica manifestazione vede la presenza di due particolari maschere: Mascheras a lentzolu e Burrones.
Evento consolidato è anche “Sa cursa a sa pudda” a cui partecipano le pariglie dei cavalieri.