Questo sito contribuisce alla audience di

A Cagliari dall'8 al 25 ottobre ritorna il Karel Music Expo

Ritorna in Sardegna a Cagliari il Karel Music Expo: dall’8 al 25 ottobre la vetrina della musica indipendente, ideata e organizzata dalla cooperativa Vox Day, celebra la sua terza edizione. In[...]

Ritorna in Sardegna a Cagliari il Karel Music Expo: dall’8 al 25 ottobre la vetrina della musica indipendente, ideata e organizzata dalla cooperativa Vox Day, celebra la sua terza edizione. In arrivo gruppi e musicisti della scena nazionale e internazionale del calibro di Julian Cope e Marc Almond, oltre al consueto spazio dedicato alle nuove proposte isolane con le fasi finali del concorso “Sottosuoni”.

Tanta musica dal vivo, ma non solo: il programma annuncia infatti proiezioni, installazioni, esposizioni di pittura, fotografia e sculture, con un tema centrale: l’universo delle energie, da quelle alternative e rinnovabili, a quelle interiori, legate alle tradizioni ancestrali dell’Uomo, passando per l’energia applicata all’opera d’arte. Un tema da esplorare anche attraverso una fitta serie di appuntamenti, conferenze, laboratori, conversazioni e incontri allestiti in coproduzione con l’associazione Figli d’Arte Medas nell’ambito del primo Festival della Storia.

Il tutto nella splendida cornice del quartiere cagliaritano di Castello, in spazi come il Teatro Civico, il Karel Club, il Caffè delle Arti, l’Antico Palazzo di Città, la Passeggiata Umberto I, quasi a formare un continuum degno di un’ideale “Città dell’Arte”.

Il piatto forte del programma musicale è un trittico di serate al Teatro Civico di Castello che ricalca la formula collaudata con successo l’anno scorso: cinque gruppi per serata che si susseguono su due palchi, uno acustico, l’altro elettrico. Si comincia giovedì 8 con l’ex CCCP e CSI Massimo Zamboni, Paolo Benvegnù, chitarrista-cantante fondatore degli Scisma, e, da Londra, Jont. Spazio anche per la scena locale con i sassaresi De Grinpipol e i cagliaritani Erotik Monkey.

Spicca il nome di Marc Almond, il cantante inglese cofondatore dei Soft Cell, nella locandina della seconda serata (venerdì 9), che si apre con un cantautore proposto in coproduzione con Sonicbids, Damen Samuel, in arrivo dall’Australia (ma è nato in Germania). Tre le proposte italiane: il veneziano Marco Iacampo, in arte GoodMorningBoy, il pistoiese Samuel Katarro (al secolo Alberto Mariotti), e i Giardini di Mirò, la band reggiana che ha da poco licenziato il suo quarto album (“Il fuoco”).

Esquimese della Groenlandia, la cantante Nive Nielsen apre la terza serie di showcase, sabato 10, in compagnia dei Giant Sand (ma senza il leader della band americana, Howe Gelb). Dall’algido nord arriva anche il cantautore islandese Petur Ben. Italiano, a dispetto del nome, è invece il progetto Juan Mordecai di David Moretti e Andrea Viti, membro storico degli Afterhours. E italiano è anche Cristian Bugatti, ovvero Bugo, con la sua originale proposta cantautorale. Finale in crescendo con Julian Cope, il musicista (e non solo) gallese, fondatore dei Teardrop Explodes alla fine degli anni Settanta, e poi protagonista di una prolifica carriera solistica.

La settimana dopo si rinnova invece l’appuntamento con “Sottosuoni”, la rassegna-concorso riservata ai talenti emergenti nel panorama sardo della musica indipendente, quest’anno alla sua quindicesima edizione. Tre serate eliminatorie – il 13, il 14 e il 16 ottobre negli spazi del locale “Linea Notturna” porteranno quattro gruppi alla finalissima di sabato 17. Ospite, la cantante-tastierista marchigiana Beatrice Antolini, uno dei nuovi talenti più interessanti della scena indie nazionale.

Accanto alla musica, una serie di eventi espositivi investigherà il tema dell’energia nell’arte. Al Karel Club (in via Università) in mostra opere di Sonia Floris e Simone Dulcis; al Caffè delle Arti (in via del Fossario) espongono invece Ermenegildo Atzori e Elisa Ciregia, ovvero Dorian Art; alla Passeggiata Coperta, Ennio Bertrand. Fra musica e immagini, infine, al Bastione di Saint Remy c’è “Disculture”, un allestimento che racconta mezzo secolo di rock attraverso la proiezione delle copertine degli album più celebri.

La storia dei nativi americani ha dimostrato una profonda conoscenza della natura e del soprannaturale, di rituali iniziatici, tradizioni e costumi delle civiltà precolombiane. I superstiti di quelle popolazioni sono diventati i custodi delle antiche cerimonie rituali sulle quali il Karel Music Expo getterà uno sguardo in due serate alla Passeggiata Coperta coordinate da Agnese Sartori e Stefano Salvatici. Sabato 17 (ore 18) tengono banco le danze rituali degli Aztechi con i danzatori Ollinatl Contreras e Rocio Palacios. Giovedì 22 è invece il turno dei indiani Lakota del nord America con Blessed Pipeman e Jeret White Eagle.

Il tema dell’energia, infine, sarà anche al centro della prima edizione del Festival della Storia, organizzato in coproduzione con I Fratelli d’Arte Medas. Dal 23 al 25 ottobre, tre giornate fitte di appuntamenti, laboratori interattivi, animazioni, narrazioni, video, spettacoli teatrali e conferenze nei ritrovati spazi dell’Antico Palazzo di Città. Fra gli ospiti, Daniele Barbieri (giornalista e scrittore), Bruno D’Aguanno (responsabile del Programma Energie Rinnovabili del CRS4), Alessandro Mongili (ricercatore del Dipartimento di Ricerche Economiche e Sociali della Facoltà di Scienze Politiche di Cagliari), Maurizio Pallante (fondatore del Comitato per l’uso razionale dell’energia e del Movimento per la Decrescita Felice), Cesare Silvi (ingegnere meccanico e nucleare, presidente del Gruppo per la Storia dell’Energia Solare) e Silvano Tagliagambe (filosofo della Scienza).

La terza edizione del Karel Music Expo è organizzata con il contributo della Presidenza della Giunta Regionale, dell’Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e dell’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, della Presidenza della Provincia di Cagliari, dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, dell’Assessorato alla Cultura e dell’Assessorato al Turismo del Comune di Cagliari, e dell’Assessorato alle Politiche Culturali e per lo Spettacolo della Provincia di Carbonia e Iglesias.

* * *
VOX DAY
tel. 070 84 03 45
E-mail: info@voxday.com
www.voxday.com