Questo sito contribuisce alla audience di

Visiones in Sardegna nella Marmilla di Oristano

VISIONES è la nuova tappa del ciclo di manifestazioni “Marmilla mille emozioni”, promosso all’interno del progetto di Distretto Culturale Evoluto della Marmilla dall’Agenzia di Sviluppo delle Due[...]

VISIONES è la nuova tappa del ciclo di manifestazioni “Marmilla mille emozioni”, promosso all’interno del progetto di Distretto Culturale Evoluto della Marmilla dall’Agenzia di Sviluppo delle Due Giare.

Ideato e organizzato dall’Associazione concertistica Jana Project, “Visiones - racconti suoni e immagini tra le due Giare”, alla sua terza edizione, si svolgerà nel fine settimana da venerdì 18 a domenica 20 settembre ad Assolo, Villa Verde e Baradili. La rassegna comprende spettacoli musicali, laboratori, indagini antropologiche e incontri con i sapori della Marmilla.

Il Progetto

VISIONES si colloca nella stagione di transizione dall’estate all’autunno, quando il paesaggio della Marmilla si riempie di colori e suoni dei lavori tradizionali legati all’agricoltura, come la vendemmia, e si diffonde quella particolare atmosfera brumosa dell’autunno che invita la comunità e gli individui a recuperare una dimensione più intima con la casa e il paesaggio circostante.

VISIONES è progetto d’arte e cultura che esplora il territorio in questa particolare stagione a 360 gradi. Mette in rilievo gli aspetti peculiari, nelle tradizioni di vita contadina, che costituiscono risorsa immateriale di questo angolo di Sardegna; al contempo gli scenari offerti dall’architettura rurale, ora oggetto di pregevoli operazioni di recupero, i centri storici e gli edifici religiosi diventano scenario ideale per ospitare eventi di spettacolo con artisti di rilievo internazionale e produzioni originali create appositamente per l’occasione. VISIONES valorizza i beni culturali materiali e immateriali, i saperi locali e lo spirito innovativo delle arti contemporanee.

Gli appuntamenti

Si comincia ad Assolo venerdì 18 settembre alle ore 17.00 con l’inaugurazione della mostra “Casa della memoria e del paesaggio sonoro”. Durante la tre giorni, dalle ore 17,00 alle 21,00 resterà aperta Sa domu de tia Frantzischedda Atzei: gli ambienti di un’antica casa contadina saranno sonorizzati con voci, suoni concreti e musiche a cura di Enzo Favata. Verranno inoltre proiettate le fotografie di Giancarlo Deidda scattate ad Assolo nei primi anni Ottanta. Si prosegue alle ore 21.00 con La storia di Donna Francesca Zatrillas, contessa di Cuglieri e marchesa di Sietefuentes: racconto di Enedina Sanna con le musiche originali dal vivo di Enzo Favata e con la partecipazione del coro di Cuglieri “Sos Cantores”. Per il dopo-spettacolo è previsto l’incontro con i sapori della Marmilla: assaggi di fregua e altri prodotti tipici a cura della Pro Loco di Assolo.

A Villa Verde durante tutto il week-end si terrà un Workshop su musica elettronica e campionamenti con l’utilizzo di software musicali, a cura di Alfonso Santimone del collettivo “El Gallo Rojo”. Il laboratorio, rivolto a musicisti con esperienza di base nell’utilizzo di software musicali, si terrà presso il centro di produzione culturale Move the Box con inizio venerdì 18 settembre alle ore 17.30 e proseguirà nelle giornate di sabato e domenica. Inoltre sabato 19 alle ore 22.00 nella Piazza Nuova si terrà la performance musicale del duo Alfonso Santimone (piano elettrico e electronics) Enzo Favata (sassofoni e electronics) che eseguiranno improvvisazioni su suoni concreti, musica elettronica e strumenti acustici, con la partecipazione dell’artista visivo Mariano Chelo e la sua “action painting” elettronica.

A Baradili domenica 20 settembre nel cortile ex Monte Granatico alle ore 17.30 l’incontro originale dal titolo “Il racconto delle Api – storie minime sul mezzo di locomozione che ha sostituito l’asino nella vita contadina”. L’incontro è stato preceduto, nelle giornate dall’11 al 13 settembre, da un laboratorio per il rilevamento delle storie e i racconti di vita condotto secondo la metodologia dell’indagine antropologica.

Gran finale alle ore 19.00 nella piazza di chiesa dove si terrà il concerto del trio The Night of the Storytellers con Enzo Favata (sax soprano e tenore, clarinetto basso), Marcello Peghin (chitarra classica 10 corde), Yuri Goloubev (contrabbasso).

Un lungo sodalizio quello tra Enzo Favata e Marcello Peghin, con vari progetti musicali di successo internazionale come “Ajò” con Dino Saluzzi, il Quintetto Atlantico e la Voyage en Sardaigne orchestra. Ora in questo progetto i due musicisti sardi si misurano con la piccola formazione cameristica, rileggendo e spaziando tra jazz, musica colta, danze della Sardegna e del Mediterraneo e lo fanno in compagnia di un autentico fuoriclasse del contrabbasso, Yuri Goloubev, uno dei massimi esponenti di questo strumento, già primo contrabbasso dei Solisti di Mosca.

Per il dopo-spettacolo di nuovo un incontro con i sapori della Marmilla: cena presso il “Vecchio Borgo” con pietanze tipiche a soli 10 euro.

Tutti gli spettacoli e i laboratori sono ad ingresso gratuito

Informazioni: www.movethebox;
Agenzia di Sviluppo locale Due Giare tel. 0783.910013