Questo sito contribuisce alla audience di

Mango in Sardegna per una doppia tappa

Taglio del nastro per la nuova stagione di eventi in Sardegna targata Spettacoli&Musica. È in arrivo un grande protagonista della musica italiana come Mango, che sbarca nell’isola per due[...]

Taglio del nastro per la nuova stagione di eventi in Sardegna targata Spettacoli&Musica. È in arrivo un grande protagonista della musica italiana come Mango, che sbarca nell’isola per due concerti, giovedì 18 alle 21 sul palco del Teatro Verdi di Sassari (serata organizzata in collaborazione con la cooperativa Le Ragazze Terribili) e la sera dopo – venerdì 19, alla stessa ora – al Palazzetto dello Sport di Cagliari.

Per entrambe le esibizioni, uniche due date sarde del tour “Gli amori son finestre”, con cui il cantautore lucano sta facendo visita ai più importanti teatri e palasport italiani, c’è ancora disponibilità di alcuni posti in platea, e in quantità maggiore, in gradinata. I biglietti possono essere acquistati a Sassari - da Le Ragazze Terribili, in via Tempio, 65 (tel. 079 27 82 75) e alle Messaggerie Sarde, in Piazza Castello, 11 (tel. 079 23 00 28) - e a Cagliari - al Box Office in viale Regina Margherita, 43 (tel. 070 65 74 28) e alla Libreria Murru di via San Benedetto, 12 - oppure direttamente ai botteghini, le sere dei concerti, aperti dalle 19:30.

Il successo di Mango, classe 1954, nato a Lagonegro (in provincia di Potenza), percorre una linea ininterrotta che parte a metà degli anni Settanta (con “Su questa terra solo mia”, brano inserito nell’album d’esordio “La mia ragazza è un gran caldo”) e che ha tra le sue tappe più significative l’incontro artistico con Mogol (che porta alla nascita di “Oro”), sei partecipazioni al Festival di Sanremo (dove si aggiudica, nel 1995, il Premio Della Critica con “Il viaggio”), e l’incisione, nel 1997, di una memorabile versione di “Credo” insieme a Mel Gaynor dei Simple Minds e David Rhodes, chitarrista di Peter Gabriel, con agli arrangiamenti di Rocco Petruzzi e Greg Walsh.

Anche nei due live sardi, insieme a Carlo De Bei e Carlo Fimiani alle chitarre, Nello Giudice al basso, Rocco Petruzzi alle tastiere, Giancarlo Ippolito alla batteria e Rosa Lembo ai cori, Mango proporrà la scaletta con cui ha fatto emozionare pochi giorni fa gli spettatori di Milano, Roma, Napoli e Palermo. Un programma che alterna i brani più significativi della sua carriera - come “Nella mia città”, “Mediterraneo”, “Lei verrà”, “Come l’acqua”, “La rondine” - a cover di lusso, come “Pride” degli U2 o “La canzone dell’amore perduto” di Fabrizio De André. Per non parlare dell’annunciata apertura, affidata a “Teardrop” dei Massive Attack. Una scaletta ricalcata sul doppio Cd che ha anticipato il tour, intitolato appunto “Gli amori son finestre”: uscito lo scorso settembre, contiene anche i due inediti che Mango farà ascoltare al pubblico sardo, “E poi di nuovo la notte” e “Contro tutti i pronostici”.

Ma i due concerti nell’isola dei nuraghi saranno per l’artista lucano anche l’occasione di rinsaldare l’affetto che lo lega al pubblico della Sardegna. Non a caso, nella copertina di “Gli amori son finestre”, Mango ha voluto inserire un’immagine del suo ultimo concerto tenuto all’Anfiteatro di Cagliari, scattata dal fotografo Peppuccio Trudu.

* * *

Info:
S&M - www.spettacoliemusica.it