Questo sito contribuisce alla audience di

Tocca i fanti ma lascia stare i santi!

Wow! Che giorni ricchi di eventi e dichiarazioni interessanti!! C’è così tanta carne sul fuoco che non so da dove cominciare: credo sia la stessa sensazione di compilare un programma dell’Unione!

La settimana scorsa il leader della Lega Umberto Bossi ha dichiarato che è arrivato il momento di imbracciare i fucili padani. Si è alzato subito un polverone.

Rutelli e Fassino hanno prontamente avvertito l’ex premier: “Berlusconi prenda le distanze dal Senatur!” …prima che gli parta un colpo!!

Maroni ha dichiarato: “Non servono i fucili, basta qualche bel calcio!”;

Calderoli ha dichiarato: “Evvaiiii!”;

Borghezio ha dichiarato guerra!

Nel frattempo Mastella tuona contro la propria coalizione: “Se i ministri scendono in piazza per la manifestazione del 20 ottobre io esco dal Governo!”. Pronta la risposta: “Averlo saputo prima!”

Ma il fattaccio che tiene banco da due settimane ormai è l’innamoramento del prete di Monterosso, frazione di Abano Terme. Mi chiedo cosa ci sia di male: Gesù non predicava l’amore forse?! E invece il vescovo Toni Mattiazzo gli ha chiesto di dimettersi perché è posseduto dal demonio!! (non è una battuta l’ha detto veramente!).

Non vedo perché la Chiesa si fa tutti ‘sti problemi: con i preti che si possono fidanzare avrebbero risolto il problema della crisi di personale. A chi non piacerebbe essere stipendiato per dire le solite cose per un paio d’ore alla settimana potendo rinunciare alla castità?! Ma credo che rientri nel Concordato con lo Stato italiano: chi si arruolerebbe più nell’esercito poi??

No, non ce l’ho con la Chiesa…aaaah, chi voglio prendere in giro?!

In questi giorni Don Sante, il peccaminoso prete padovano, ha dichiarato che al suo fidanzamento ufficiale vuole avere al suo fianco il monsignor Milingo. E se il fidanzamento avrà un bell’audience si proporranno come coppia per la conduzione del prossimo San Remo!

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti