Questo sito contribuisce alla audience di

Acquaragia

Il buongiorno si vede dal mattino...

Salve a tutti!

Scusate la lunga assenza, ma a settembre mi sono addormentato in seguito ad un overdose di acquaragia. Non sono dipendente da acquaragia, ne inalo solo un po’ ogni qualvolta che sento un politico dire una stronzata. Purtroppo quella sera di settembre la tv era accesa su “porta a porta” e ho esagerato con le dosi.

Mi sono svegliato solamente ora per merito di un brivido freddo alla schiena: avevano buttato giù il muro della camera!

E così torno a scrivere ma senza aver nulla da dire visto che non ho vissuto per 3 interi mesi.

Colgo l’occasione per raccontarvi i tremendi incubi che ho fatto in questo lungo viaggio onirico:

Veltroni vestito da ostetrica che estraeva dal pancione di Prodi il neonato Piddì, mentre diversi esponenti del centrosinistra attendevano il test del dna per rivendicarne la paternità.
Sempre il buon Walter che alla presentazione del simbolo del nuovo partito, una fiamma tricolore, ha spiegato: “Il simbolo è composto da tre colori: il rosso per ricordare la tradizione socialista e le lotte operaie, il verde sta a rappresentare l’impegno ecologista, il bianco perché costava meno!”
Silvio Berlusconi che scioglieva Forza Italia. Purtroppo non nell’acido.
Una grossa lite tra Silvio e Fini con pesanti insulti volati da una parte all’altra: “Traditore!” “Fascista!” “Ok!”
Daniele Luttazzi che tornava in tv e presto veniva silurato nuovamente per una battuta su Giuliano Ferrara. (Breve biografia di Ferrara: Esponente di peso del giornalismo italiano, confina al nord con Rovigo e al sud con Bologna; in passato si dice sia stato una spia del KGB; ha trascorso molti anni in Russia per comprendere il significato della sigla KGB.)
Il panorama politico che cambiava drasticamente, la seconda repubblica che moriva per lasciar posto ad una terza innovativa composta da PD, PDL e Cosa Rossa (DC,PSI e PCI?!? No, forse qualcosa di peggio!).

E poi il risveglio. La televisione ancora accesa sul tg1. Prendo una brioche alla crema e la inzuppo sull’acquaragia. Vi prego non svegliatemi più: forse gli incubi non erano la cosa peggiore!

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti