Questo sito contribuisce alla audience di

Io satirerò, tu satireRAI, il pubblico riderà

Raidue lancia la sfida per la satira in TV

Con Carlo Freccero alla guida di Raidue, vince il ridicolo, nel senso della voglia di far ridere. La rete più giovane e frizzante per cui paghiamo il canone sta completando la sua rivoluzione in prime time trasformandosi da rete del…(ma che programmi c’erano una volta su Raidue?) alla rete della “satira” e della comicità in genere.

Oggi il palinsesto di Raidue si presenta così: “Convenscion” presentato da Natasha Stefanenko (dalla Russia con buonumore) ed Enrico Bertolino (il comico della Padania), “Satyricon” di Daniele Luttazzi (il satanasso da Sant’Arcangelo), “L’ottavo nano” con Dandini e Guzzanti (lei è Biancaneve?). Una sfilata di comici, imitatori, mattatori, tutti con la voglia di far ridere, magari con un pizzico di coraggio, per affrontare la paventata censura Rai in clima elettorale (RAI che ha fatto in passato vittime illustri a partire da Tognazzi e Vianello, pensate un po’…).

Una grande stagione per la satira televisiva dunque, con l’avvertenza di mantenere un po’ il senso della misura (Daniele Luttazzi: “con il mio show voglio recuperare lo spirito dionisiaco della satira…”, beh una cazzata così non ho avuto il coraggio di scriverla nemmeno io nel Benvenuto della Guida, spirito dionisiaco, tsé…ma che centra?) e con l’avallo delle parole di un altro big di raidue Fabio Fazio: “si definisce un programma di satira quando non si riesce a trovare un’altra definizione più precisa”…Con queste premesse, in attesa di un’overdose di satira, tanto meglio per questa rubrica.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti