Questo sito contribuisce alla audience di

Polemica Satyricon n. 3 - i crimini di Berlusconi

Luttazzi e Travaglio lanciano le accuse in Tv

“E’ proprio un paese di merda!” (Daniele Luttazzi)

Il buon Daniele non perde il vizio e, durante l’intervento nella trasmissione Satyricon del giornalista di Repubblica Marco Travaglio, ripropone le sue metafore intestinali.

La puntata del 14 febbraio della popolare trasmissione satirica ha decisamente colpito nel segno: il giornalista Marco Travaglio ha presentato un suo libro zeppo di accuse a Berlusconi (definito piu o meno come un mafioso, un gangster, un riciclatore di denaro…) con una raccolta di documenti ed insinuazioni che si basano sui vari procedimenti giudiziari nei quali il capo del Polo delle Libertà è stato coinvolto negli ultimi anni.

“E’ proprio un paese di merda”: ha concluso Luttazzi dopo aver ascoltato le accuse di Travaglio, sottintendendo una non troppo velata accusa all’Italia che permette che un criminale come il Berlusca possa fare politica.

Il caso ovviamente è esploso su tutti i giornali e le Tv, con accuse violente tra esponenti politici e rappresentanti della Rai (da Santoro a Zaccaria) e la dimissione di due consiglieri Rai.

Ma il Presidente Ciampi se l’è presa con Luttazzi per quella definizione che accosta l’Italia alla nota poltiglia maleodorante…

Al di là dell’innocenza o della colpevolezza di Berlusconi una cosa e certa: quella di Luttazzi è una fissazione organica inquietante, come a dire che questa satira puzza sempre meno di satira, sempre più di politica.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti