Questo sito contribuisce alla audience di

Corso introduttivo sull'apertura di Donna: 2...e6

Il nuovo corso introduttivo (per principianti, ma non solo..) sull'apertura di Donna, quarta puntata

Corso introduttivo di scacchi sull’apertura di donna

SCUOLA DI SCACCHI: APERTURE

Lezione introduttiva sull’apertura del pedone di Donna: 1.d4

2… e6

Il Nero gioca questa mossa con l’evidente intenzione di sostenere il pedone
attaccato. Se il Bianco decide di prendere in ‘d5′ egli lo rimpiazzerà con exd5.
Garantendosi di mantenere almeno un pedone centrale.

Ma non finisce qua. La mossa 2…e6 non è solo difensiva. Lo scopo è quello di
garantirsi la possibilità di spingere il pedone di Alfiere in c5. In questa apertura il
Nero deve impedire al Bianco di controllare la colonna ‘c’ e di porre un
avamposto in c5. Perchè in tal caso avrebbe molte difficoltà a venirne fuori bene.
E la mossa in c5 metterebbe sotto pressione il pedone d4 del Bianco, allo stesso
modo della mossa 2.c4.

Per poter realizzare questa spinta di vitale importanza, il Nero prima difende il
pedone centrale d5, aprendo così anche la via all’Alfiere in f8 che potrà al caso,
riprendere in ‘c5′. Ecco perchè questa mossa in e6 è molto importante nella
strategia del Nero, nel Gambetto di Donna.

Il lato negativo di questa eccellente mossa è che l’Alfiere in c8 rimane al momento
completamente chiuso. Ma non è una cosa per ora così grave, perchè in seguito
egli potrà rendersi utile comunque in fase difensiva (controllo della casa b7 e d7),
giacchè il gioco si svolgerà prevalentemente sul lato di Donna, come già abbiamo
detto. In ogni caso, uno dei temi strategici di questa apertura è proprio la ricerca
da parte del Nero di portare in gioco questo Alfiere. Se ci riuscirà o meno potrà
far pendere la bilancia dell’esito finale da una parte o dall’altra.

La prossima volta continueremo con la terza mossa del Bianco: 3.Cc3