Questo sito contribuisce alla audience di

I Grandi campioni - Raoul Capablanca

La biografia del grande campione cubano

I grandi campioni di scacchi

I GRANDI CAMPIONI: JOSE’ RAUL CAPABLANCA

  (1888 - 1942)

Capablanca fu il terzo campione del mondo, dal 1921 al 1927. E’ nato all’Avana il 19 novembre del
1888 e imparò a giocare a scacchi all’età di quattro anni, guardando suo padre giocare. Nel 1901
all’età di 12 anni sconfisse il campione cubano in carica, Juan Corzo. Con ciò contribuendo alla
nascita della leggenda.

E’ sempre stato considerato come un talento naturale, forse il più forte mai esistito. La sua
educazione avvenne in America e studiò ingegneria alla prestigiosa Columbia University. Nel tempo
libero sfidava i Maestri del Manhattan Chess club di New York. Nel 1909 ottenne una clamorosa
vittoria (8 a 1) in un match contro l’allora campione americano, Frank Marshall, reduce dalla sfida
(persa) contro Lasker per il titolo mondiale.

Il 1911 segna un punto di svolta nella carriera scacchistica di Capablanca. Su pressante invito di
Marshall, accetta di giocare al forte torneo di San Sebastian in Spagna. E lo vince, davanti a
Rubinstein, Schlechter e Nimzowitsch, con uno ’score’ di 7 vittorie, 6 patte e una sola sconfitta.

In seguito a questo evento, nello stesso anno decide di lanciare la sfida a Emanuel Lasker, il
campione del mondo in carica. Lasker accettò la sfida, ma pose ben 17 condizioni che Capablanca
rifiutò in gran parte, e il match saltò. Dal settembre del 1913 Capablanca ottenne un ‘lavoro’ presso
l’ambasciata cubana. Ma il suo unico compito era quello di giocare a scacchi.

Nel 1914, al torneo di S.Pietroburgo, finalmente egli incontra Lasker per la prima volta. Il risultato
finale del torneo vide Lasker prevalere di mezzo punto (13,5 a 13) sul giovane astro cubano. Ma da
questo torneo egli rpese coscienza del fatto di essere ormai entrato nell’olimpo dei migliori. Per
restarci. (continua…)