Questo sito contribuisce alla audience di

I film natalizi dell'anno scorso porteranno a novità nel 2007?

Nel sondaggio fatto da questa Guida, il classico film natalizio di Neri Parenti viene spazzato via dalla commedia frizzante di Alessandro D’Alatri

I film natalizi dell’anno scorso

A sorpresa il classico film natalizio di Neri Parenti viene spazzato via dalla commedia frizzante di Alessandro D’Alatri. Sergio Rubini e Margherita Buy, accompagnati da Paolo Bonolis, Stefania Rocca e Michele Placido, riescono a fare le scarpe all’inossidabile Christian De Sica, accompagnato da un cast convenzionale con Claudio Bisio, Sabrina Ferilli ed Elisabetta Canalis.

Ma vediamo i risultati definitivi del nostro sondaggio.

La domanda era: “Quale tra i film natalizi di quest’anno avete gradito maggiormente?”.

Ecco come hanno risposto i lettori di questa Guida (su un totale di 134 voti):

• Commediasexy – 29%

• Natale a New York – 19%

• Happy Feet – 16%

• Ole’ – 13%

• Anplagghed al cinema – 8%

• Conciati per le feste – 8%

• Nativity – 7%

Un ottimo risultato per una commedia non tradizionalmente natalizia, semmai una commedia a tutto tondo, con una prevalenza di attori non televisivi. E l’indice di gradimento dei nostri lettori riflette da vicino anche quello degli spettatori e, in parte, quello del botteghino.

Il film di Neri Parenti è un classico appuntamento natalizio, e al botteghino è andato benissimo, ma “Commediasexy” è stato una vera sorpresa, una scommessa vinta contro molte previsioni, seminando “Natale a New York” di ben 10 punti percentuali, come a dire che su un milione di spettatori, contro i 290.000 si Commediasexy ce ne sono stati solo 190.000 per il Natale newyorkese.

Ancora meno gradito “Happy Feet”, del pur bravo e poliedrico regista “George Miller”, classica strenna natalizia d’animazione che però non poteva competere con pellicole analoghe di altre stagioni.

Aldo, Giovanni e Giacomo, ripetitivi fino alla nausea, stanno ormai stancando, forse a causa anche degli strazianti e invadenti spot della Wind, e si aggiudicano solo il quinto posto, preceduto da Boldi e il suo “Olé”, scommessa persa dopo la separazione da Christian De Sica.

In coda Danny De Vita, con una delle più scadenti commedie della sua carriera, e lo stucchevole “Nativity”.

Speriamo che tutto ciò porti a qualche novità nelle pellicole che ci verranno proposte il Natale che sta arrivando. Ma forse è sperare troppo.