Questo sito contribuisce alla audience di

I film in sala

Lussuria - Seduzione e tradiment Clicca sul titolo per leggere la recensione: Sogni e delitti A woody Allen, classe 1935, va riconosciuto il merito, alla sua età, di essersi saputo reinventare come neanche un giovane regista sa fare. Recensione di Tullio Di Francesco Into the Wild Il film di Sean Penn è magnifico e magniloquente. Recensione di Tullio Di Francesco Scusa ma ti chiamo amore Grazie a Moccia si scopre che c’è qualcosa di peggio di un film televisivo. Ed è un film che sembra la televisione di 20 anni fa. Recensione di Giuliana Dea Il falsario - Operazione Bernhard Dietro a una trama che narra con rigore fatti realmente accaduti e documentati da alcuni testimoni tuttora viventi e che sa più di spy story che di film sull’olocausto, stanno in realtà riflessioni potenti sulla dignità umana, e su quanto ci si può spingere per seguire i propri valori. Recensione di Davide Verazzani American Gangster Divertente, e tra i rari titoli dell’anno in grado di non far guardare l’orologio. Può bastare. Ma c’era l’occasione di rimanere nella storia, e quella va persa. Recensione di Marco Cavalleri Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie Al di là di Hoffman, poco rimane della visione di una pellicola che si candida alla categoria del “carino”, ma niente di più. Recensione di Tullio Di Francesco Io sono leggenda L’efficacia spettacolare si traduce in un totale tradimento degli assunti del romanzo: la sottile parabola sulla diversità si trasforma infatti in un tonitruante epilogo cristologico. Recensione di Marco Cavalleri Riparo Un piccolo capolavoro, emozionante e sincero. Straconsigliato. Recensione di Davide Verazzani Il vento fa il suo giro Una pellicola che non solo ha vinto premi in tutto il mondo, ma che ha un respiro e una solidità narrativa che la maggior parte dei film presenti nelle sale nemmeno si sognano. Recensione di Davide Verazzani Lars e una ragazza tutta sua Un film senz’altro da vedere. Non foss’altro che perché ogni tanto è bello imbattersi nell’intelligenza. Recensione di Marco Cavalleri Bianco e nero di Cristina Comencini Da evitare senza patemi: per una volta, meglio passare per razzisti che condividere certe operazioni pseudo-culturali. Recensione di Davide Verazzani Halloween- the Beginning di Rob Zombie Si esce dal cinema con un accentuato mal di testa, una nausea da primissimo piano saltellante e una sola curiosità soddisfatta. Recensione di Davide Verazzani Cous Cous di Abdel Kechiche Un film di godibile presa, un regista ormai sicuro nello sguardo e nelle tematiche, e un gruppo di lavoro di raro affiatamento: ottimo per una bella serata, un po’ meno per passare alla storia. Recensione di Davide Verazzani Lussuria - Seduzione e tradimento di Ang Lee Lee mostra l’assoluto dell’amore negli sguardi timorosi e carichi di desiderio. Recensione di Davide Verazzani L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford con Brad Pitt L’assassinio di Jesse James è la prova del nove che il cinema dell’epopea della Frontiera è definitivamente morto. Recensione di Tullio Di Francesco Irina Palm con Marianne Faithfull Un perfetto esempio di commedia di costume che fustiga i perbenismi e che contemporaneamente sa toccare il cuore. Recensione di Tullio Di Francesco La promessa dell'assassino di David Cronenberg David Cronenberg sforna un capolavoro, la cui violenza sotterranea permea di angoscia la visione. Recensione di Davide Verazzani La bussola d'oro con Nicole Kidman Il film di Chris Weitz, interpretato tra gli altri da Nicole Kidman e Derek Jacobi, ha qualcosa che lo differenzia dal resto del fantasy, ed è un’accurata traduzione cinematografica di quanto chiunque si possa aspettare da un’opera fantasy. Recensione di Davide Verazzani Il mistero delle pagine perdute con Nicolas Cage Sicuramente sarà una pioggia di soldi quella che benedirà gli incassi di questa alternativa natalizia al nostrano Vacanze in crociera. D’altra parte si sa che nel periodo delle feste quello che frequenta le sale cinematografiche è un pubblico di bocca buona. Recensione di Tullio Di Francesco Bee Movie di Steve Hickner e Simon J. Smith Il film è l’unico prodotto di animazione del periodo natalizio e quindi non avrà rivali, ma non porta nulla di nuovo ed è estremamente convenzionale e politicamente corretto. Recensione di Tullio Di Francesco Leoni per agnelli di Robert Redford Quello che ci viene mostrato è quanto di più nobile avrebbe potuto esserci negli Stati Uniti degli anni ’60. Ma le domande di oggi sono nuove, e anche le risposte devono esserlo. Recensione di Davide Verazzani Nella valle di Elah di Paul Haggis Diretto guardando al cinema classico, sceneggiato in punta di penna e recitato in modo impeccabile da un terzetto di attori in stato di grazia, "Nella valle di Elah" è un film necessario. Recensione di Marco Cavalleri L'età barbarica di Denys Arcand L’età barbarica è forse il film più cupo di Denys Arcand, e mostra in tutto il suo orribile splendore il disgusto verso un’epoca in cui il passato glorioso è definitivamente tramontato e il futuro è un’ipotesi da costruire giorno per giorno con sempre maggiore fatica. Reccensione di Davide Verazzani Paranoid Park di Gus Van Sant "Paranoid Park" è un ulteriore conferma del talento di Van Sant: ed è in qualche modo un grido d’allarme. Tanto più disperato quanto più cosciente della sua stessa inutilità. Imperdibile. Recensione di Marco Cavalleri