Questo sito contribuisce alla audience di

Nickname: Enigmista

Un noir mascherato da thriller con influenze horror. Recensione di Oreste Colombo

Nickname: Enigmista

di Jeff Wadlow

(Cry Wolf) Con Julian Morris, Lindy Booth, Jared Padalecki, Jon Bon Jovi, Kristi Wu, Sandra McCoy. Genere Horror, colore 90 minuti. - Produzione USA 2005.

Owen Matthews è un ragazzo senza regole appena espulso dalla sua vecchia scuola. Quando arriva al liceo Westlake non rinuncia alle cattive abitudini ed entra a far parte del “club dei bugiardi”, un’associazione di studenti che si diverte a inventare storie, a creare leggende urbane. Con i suoi nuovi amici, Owen decide di portare il gioco al di fuori del campus e diffonde un allarme in rete, dichiarando che un serial killer chiari “enigmista” ha commesso un recente omicidio e sta pianificando di colpire di nuovo. Ma quando le vittime descritte per gioco cominciano a sparire veramente, in confine tra bugie e verità diventa sempre più labile…

Un noir mascherato da thriller con influenze horror, con una regia tipica di quest’ultimo genere e colpi di scena telefonatissimi. A parte l’ultimo, che però sembra un tentativo di salvare in extremis una trama fin troppo fiacca e prevedibile.

Un prodotto di routine, buono per ammazzare il tempo e niente altro.