Questo sito contribuisce alla audience di

Laurea in Media e Giornalismo "Adriano Olivetti"

Questo nuovo Corso di Laurea fa parte della classe XIV (scienze della comunicazione) e forma il primo dei tre cicli previsti dalla nuova organizzazione degli studi universitari. E’ strutturato in tre anni e prevede un esame finale che permetterà di conseguire il titolo di laureato.

Breve percorso storico

La comunicazione è l’attività più pervasiva che esista fra gli esseri umani.

Ne parla lo statunitense M. Burgoon nel suo libro Human Communication, manuale che esplora la comunicazione umana. Nonostante la sua importanza, però, la ricerca scientifica riguardante la comunicazione si è sviluppata abbastanza tardi rispetto all’istituzionalizzazione delle più importanti scienze sociali.

Se ne sono occupati per primi gli Stati Uniti istituendo, una cinquantina d’anni fa, dei dipartimenti specializzati; poi è stata la volta dell’Europa.

In Italia il primo insegnamento universitario, denominato Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa, è stato attivato nel 1963 presso la Facoltà di Scienze Politiche «Cesare Alfieri» di Firenze.

Nel corso degli anni ci sono stati sviluppi significativi, in Italia, negli studi sulla comunicazione. Ad esempio l’istituzione, nel 1993, del Master in Comunicazione e media giunto oggi alla sua nona edizione e che, grazie ad un collegamento con la rete Socrates, si trova ad essere un Master europeo gestito da un Consorzio
tra l’Università di Firenze e le Università di Dijon, Londra, Kassel, Bradford, nonché di altre università europee ed extraeuropee che si stanno
consorziando. Va poi segnalato un dottorato in Sociologia della comunicazione, media, identità e memorie collettive alla sua quinta edizione, con la attuazione di importanti convergenze
con nuove sedi universitarie e nuovi docenti (Università di Salerno, Napoli, Siena-Arezzo e Facoltà di Scienze della formazione di Firenze). Nel 2000 le Università di Firenze, Roma-La Sapienza, di Salerno, del Molise hanno creato il Centro interuniversitario OPENLAB (Open
Learning and Communication Center).

Il corso di laurea in Media e giornalismo viene fuori da questa articolata tradizione di ricerca
e formazione, e da una nuova importante collaborazione con la Facoltà di Scienze
della formazione di Firenze. E’ caratterizzato da una vocazione storico-sociologica, da un respiro europeo e internazionale. E’ prevista, al suo interno, un’interazione con il mondo professionistico
dei media e del giornalismo. E’ la stessa composizione del corpo-docenti a rispecchiare
la peculiarità transdisciplinare di questo settore di ricerca che trova in Italia la sua più importante area di specializzazione nell’ambito delle discipline sociologiche.

Offerta didattica

L’offerta didattica del Corso di laurea in Media e giornalismo dell’Università di Firenze comprende una molteplicità di attività formative finalizzate alla creazione di uno stretto legame fra teoria e pratica, pluralità di linguaggi e di formati giornalistici e mediali.

Le competenze acquisite forniranno ai laureati in questa disciplina le capacità per:

- creare contenuti destinati ai diversi comparti dell’industria culturale (sceneggiature, ipertesti, soggetti, story-board per la pubblicità, video);

- saper praticare la scrittura e i formati mediali e giornalistici;

Link correlati