Questo sito contribuisce alla audience di

L'ORIGINE DELL'ATMOSFERA

Come si è formata questa barriera gassosa che permette la vita sulla Terra?

Ai primordi della storia della Terra l’aria aveva una composizione diversa da quella attuale: erano presenti in maggiore quantità i gas leggeri come l’idorgenoe l’elio e assai probabilmente vi erano anche grandi quantità di metano, ammoniaca e azoto.

In seguito si ebbe la perdita dei gas più leggeri che dovrebbe essere avvenuta a causa della temperatura che era molto più elevata di oggi, e che poteva conferire a questi componenti un’energia sufficiente per vincere la gravità e disperdersi nello spazio.

L’atmosfera attuale si deve essere formata in un secondo momento in seguito alla liberazione di gas dall’interno della Terra dovuta ai violenti impatti dei meteoriti col nostro pianeta e alle eruzioni vulcaniche che erano sempre più frequenti. Alcuni componenti invece si produssero a seguito di reazioni chimiche.

Tutto questo spiegherebbe la presenza di azoto diossido di carbonio e vapore acqueo nelle quantità attuali.

L’ossigeno, che è il componente fondamentale dell’atmosfera senza il quale non esisterebbe la vita, dovrebbe invece essersi formato dalla dissociazione del vapore acqueo sotto l’azione di scariche elettriche, oltre che per l’azione della radiazione solare nell’alta atmosfera. Dopo la comparsa della vita vegetale l’ossigeno si forma a seguito della fotosintesi clorofilliana operata dalle piante.

La conversione fotochimica dell’ossigeno diede luogo alla formazione dello strato di ozono che protegge la Terra dai raggi ultravioletti.

La condensazione del vapore acqueo in acqua piovana diede origine nel corso di milioni di anni agli oceani.