Questo sito contribuisce alla audience di

LE CLASSIFICAZIONI DEI VENTI

Tutti i tipi di venti esistenti sul nostro pianeta.
CLASSENOMECARATTERISTICHE
Costanti
Venti che soffiano
tutto l’anno, sempre
nella stessa direzione
e nello stesso senso.
AliseiSpirano nelle zone fra l’equatore e i tropici: da nord-est a sud-ovest nell’emisfero australe; si generano nelle zone anticicloniche tropicali e convergono verso le zone equatoriali.
ExtratropicaliSpirano nelle fasce equatoriali dove, per effetto del riscaldamento, si formano masse di aria calda e umida ascendenti.
Venti occidentaliSpirano fra i 35° e i 60°, in corrispondenza delle zone temperate: da sud-ovest a nord-est nell’emisfero boreale, da nord-ovest a sud-est nell’emisfero australe; sono i venti regolari delle zone temperate.

CLASSENOMECARATTERISTICHE
Periodici
Venti che invertono periodicamente il senso; possono essere a periodo stagionale, come i monsoni e gli estesi, o a periodo diurno, come le brezze.
Monsoni
(dall’arabo mausim, stagione)
Sono sistemi di venti caratteristici dell’Oceano Indiano e dei mari della Cina; soffiano, durante il semestre estivo (aprile-ottobre), dall’oceano (anticiclone) verso terra (India e Asia Nord-Orientale, aree cicloniche); durante i mesi invernali dall’India verso l’oceano (Africa orientale).
Estesi
(dal greco étos, anno)
Spirano, durante l’estate, dal Mare Egeo all’Egitto, e in senso opposto durante l’inverno.
BrezzeVenti moderati a periodo diurno. Si distinguono in brezze di mare e di terra: soffiano durante il giorno dal mare verso la terra e di notte dalla terra verso il mare; brezze di monte e di valle: di giorno soffiano dalla valle alla montagne e di notte dalla montagna alla valle; brezze di lago e di riva: si comportano come le precedenti.
CLASSENOMECARATTERISTICHE
Variabili o Locali
Venti che soffiano irregolarmente nelle zone temperate tutte le volte che si vengono a formare aree cicloniche o anticicloniche.
Scirocco
(dall’arabo shulùq, vento di mezzogiorno)
Vento caldo che nasce dal deserto del Sahara; procedento da sud-ovest verso nord, si carica di umidità sul Mediterraneo, e raggiunge, umido e violento, l’Europa.
Mistral
(dall’antico provenzale maestral)
Vento assai freddo che spira dal Massiccio Centrale Francese e raggiunge la massima potenza nella vallata del Rodano
Fohn o favonio
(dal latino favonius, da favère, far crescere)
Vento caldo e secco che spira prevalentemente in primavera e in autunno nelle vallate alpine verso l’Austria e la Svizzera e, talvolta, raggiunge la pianura padana.
Ghibli
(dall’arabo qibli, meridionale)
Vento del deserto, molto caldo e carico di sabbia, che soffia per circa trenta giorni l’anno sui territori della Tunisia, della Libia e dell’Egitto.
Khamsin
(dall’arabo khamasin, 50)
Vento caldo e secco, che spira sul Delta del Nilo da aprile a giugno. Dura da 3 a 5 giorni.
Harmattan
(dal sudanese haameta’n)
Vento caldo e secco, molto violento che spira sui territori dell’Africa Occidentale. Proviene da nord-ovest, in inverno e in primavera.
Bora
(dal greco boréas, nord)
Vento freddo e molto violento che spira dai Monti Illirici, nell’ex Jugoslavia verso le coste dell’Istria e della Dalmazia e arriva anche a Trieste. Spira solo in inverno.
Austro
(dal latino auster, vento da sud, ostro)
Vento caldo che spira da sud
Grecale
(dal tardo latino Graecalis, dei Greci)
Vento che soffia da nord-est a sud-ovest sul Mediterraneo centrale e meridionale nelle stagioni fredde.
Maestrale
(da maestro, inteso come principale)
Vento da nord-ovest. E’ uno dei venti che predominano sul Mediterraneo.
Tramontana
(dal latino trans montanus, al di là dei monti)
Vento freddo, a volte violento, che proviene da nord, in inverno e che può investire tutta la penisola italiana
Libeccio
(dal Libycos, proveniente dalla Libia)
Vento da ovest o da su d-ovest, violento in tutte le stagioni. Soffia sulla Corsica e sull’Italia Tirrenica.
Chinook
(dal nome di una tribù pellerossa del nord-ovest degli Usa)
Vento caldo e asciutto che soffia da nord-ovest, sulle Montagne Rocciose (USA), prevalentemente in primavera e in autunno.
Pampero
(da pampa)
Vento freddo e umido che spira da ovest, tra luglio e settembre, soprattutto sul Rio de la Plata (Argentina).

CLASSENOMECARATTERISTICHE
Irregolari o cicloniciCicloniVengono così definiti i venti irregolari, che sono violentemente distruttivi e dotati di movimento vorticoso; essi prendono nomi diversi secondo le località: Uragani nelle Antille e sulle coste americane dell’Atlantico; Tifoni (dal cinese t’ai fung, violento), nel Mar Giallo e nelle Filippine; Tornado (giro, vortice), nelle grandi pianure USA e in Australia

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)