Questo sito contribuisce alla audience di

IL CICLO DELL'ACQUA

Diceva un proverbio: "L'acqua torna sempre al mare". Vediamo il perchè.

La quantità totale di acqua sulla terra è stimata in 1,5 miliardi di km cubi. Di questa il 97,4% è salata mentre il restante 2,6% è costituito da acqua dolce presente sulle terre emerse che per la maggior parte, è “intrappolata” in ghiacciai e racchiusa in falde sotterranee: di questa solo una piccola frazione pari allo 0,015%, cioè 11 milioni di km cubi è disponibile per l’uomo.

Quando i raggi del sole riscaldano la Terra, parte delle acque contenute nei mari, nei laghi, nei fiumi e nel suolo evaporano passando dallo stato liquido a quello gassoso sotto forma di vapore. In questo modo si arricchisce il contenuto di vapore acqueo dell’atmosfera. L’acqua passata nell’atmosfera sotto forma di vapore, dà origine alle nubi e quindi ricade sulla Terra sotto le forme di pioggia, grandine o neve.

Qui, dopo essere stata trattenuta per un tempo più o meno lungo nei ghiacciai e nelle calotte glaciali, o nei laghi, oppure dopo essersi infiltrata nel sottosuolo, finisce per raccogliersi in ruscelli, torrenti e fiumi, fino a formare grandi corsi d’acqua che la convogliano verso il mare.

L’acqua è tornata dunque al punto di partenza, da cui potrà evaporare nuovamente, ripercorrendo un’altra volta il suo ciclo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • divina

    15 Oct 2009 - 13:25 - #1
    0 punti
    Up Down

    non mi piace questo sito mi piace di piu il sito: patito feo las divinas