Questo sito contribuisce alla audience di

LA BASILICATA: GEOGRAFIA E STORIA

I principali dati geografici, un pò di storia e la presentazione di Mara Romaniello guida di superEva sulla Basilicata.

La Basilicata è una regione del Sud Italia. Si affaccia su due mari (Mar Tirreno e Mar Ionio) e confina con Campania, Puglia e Calabria.
La superficie della regione è di 9992 kmq, gli abitanti sono 611.155 ca.

Il capoluogo di regione è Potenza. L’altra provincia è Matera. La regione è divisa in 131 comuni.
Il territorio è composto da poca pianura (8%), molte colline (45,2%) e montagne (46,8%).


Le dolomiti Lucane

La densità di popolazione è assai modesta (61 ab/kmq), più bassa che in ogni altra regione dell’Italia peninsulare. Le cause di ciò sono da ricercare sia nelle condizioni ambientali che in quelle storiche ed economiche; infatti nonostante le iniziative intraprese per favorire lo sviluppo economico della regione il flusso migratorio è continuato e dal 1861 ad oggi sono emigrati 600.000 abitanti della Basilicata.

La storia della Basilicata inizia fra l’VIII e il VII sec. a.C. quando vi si insediarono dei coloni greci sul litorale Ionico e fondarono le città di Metaponto, Siri ed Eraclea, portando il contributo di una civiltà già alquanto progredita.
Ad essi si sovrapposero i Lucani provenienti dall’interno della regione e i Romani che fecero della Lucania la III regione augustea insieme al Bruzio (l’attuale Calabria).
In seguito al disfacimento dell’Impero Romano le condizioni della regione, che non erano mai state floride, peggiorarono con l’insorgere della malaria.
Nell’XI secolo d.C. la Lucania fu conquistata dai Normanni.
I Normanni fecero di Melfi la loro capitale e lasciarono diverse tracce della loro dominazione. Nel XII secolo apparve per la prima volta il nome di Basilicata con ogni probabilità di origine bizantina (basilikos era il governatore bizantino da cui la regione era amministrata prima della conquista normanna).

In seguito la Basilicata passò sotto gli Svevi, quindi sotto gli spagnoli di Napoli (XVI-XVII sec.) che abbandonarono la regione a se stessa.
Nel 1860 la popolazione della Basilicata si schierò con Garibaldi, ma la delusione per la mancata distribuzione delle terre e il peggioramento delle condizioni di vita spinsero molti contadini all’emigrazione o al brigantaggio.
Durante il regime fascista la regione fu chiamata per alcuni anni Lucania per poi riprendere il nome di Basilicata nel 1948.

Il discorso sulla geografia della Basilicata non finisce qui ma se volete scoprire ciò che offre questa regione SuperEva vi propone:


MARA ROMANIELLO

GUIDA DI SUPEREVA SULLA BASILICATA