Questo sito contribuisce alla audience di

L'AFGHANISTAN IN GENERALE

Una presentazione del paese dove in questo momento si concentra l'attenzione del mondo.

In questo periodo l’attenzione mondiale è concentrata su questo paese dell’Asia centro-occidentale e allora vediamo di dare alcuni dati geografici per conoscere meglio questo paese.

In primo luogo parliamo della morfologia del territorio.
I caratteri salienti del territorio afghano si collegano essenzialmente ad un fatto morfologico ed a uno climatico.
Il fatto morfologico si riferisce alla presenza di un’imponente catena montuosa che attraversa l’Afghanistan al centro del paese in direzione Est-Ovest; il fatto climatico si riferisce all’aridità del territorio cui supplisce una certa ricchezza di acque fluviali provenienti dalle catene montuose.

Le catene montuose che interessano l’Afghanistan fanno parte del sistema dell’Hindukush ed hanno altitudini che nella sezione orientale superano i 7000 m. Nel centro dell’Afghanistan si erge il massiccio del Koh-i-baba (5143 m.), mentre a est la catena del Paropamisus ha il suo punto più alto nel Kopet Dag in Iran.

Altri rilievi si hanno a est e a sud-est del paese: sono i Monti Sulaiman, fasci di pieghe situati fra l’altopiano iranico e le pianure dell’Indo.
E’ qui che si sospetta sia nascosto Osama Bin Laden.
La conformazione del territorio afghano ha creato moltissimi problemi ai militari russi durante l’invasione degli anni ‘80, infatti l’Afghanistan è tutto un susseguirsi di gole, valli, montagne dove è facile nascondersi ma non è facile penetrare senza essere visti. Non sarà quindi facile catturare lo sceicco arabo.

Il clima afghano, come gli altri di questa regione è caratterizzato dall’aridità.

L’Afghanistan è sacarsamente popolato, infatti avendo un territorio che è più del doppio di quello italiano ospita una popolazione che non raggiunge i 15 milioni di persone. Le zone più popolate sono le vallate dei fiumi principali.
C’è da dire che in questo paese il nomadismo è un fenomeno imponente. La maggior parte dei nomadi sono Pathani, popolazione di lingua pashto, e si spostano fra l’Hindukush e le pianure dell’Indo ignorando il confine politico fra Pakistan e Afghanistan.

L’economia dell’Afghanistan semplicemente non esiste. Si tratta di un economia di sussistenza e l’avvento del regime Talebano non ha fatto altro che peggiorare la situazione.

Per quanto riguarda le vie di comunicazione siamo praticamente al disastro visto che i Km di strade sono appena 19.200 e quelli asfaltati solo 2.879.

Nell’intervento collegato troverete in tabelle i dati geografici e di popolazione.