Questo sito contribuisce alla audience di

I SASSI DI MATERA (2)

Continua la storia dei Sassi....

Nel 1663 Matera, dalla terra d’Otranto di cui faceva parte, fu inserita nella Provincia di Basilicata divenendone capoluogo fino al 1806, epoca in cui il capoluogo fu trasferito a Potenza. Questo è stato il periodo migliore della città.

Lo confermano un numero notevole di costruzioni civili e religiose tra le quali le chiese barocche ed i numerosi monasteri oggi sede di istituzioni pubbliche e culturali.

Dal primo decennio del 1800 fino al 1952, la città ha vissuto un lungo periodo di decadenza sia per le ricorrenti crisi dell’economia agricolasia per la perdita del ruolo politico amministrativo.

Il degrado è stato tanto grave da costringere i più poveri ad utilizzare le grotte anche come abitazione attrezzandole per ricoverare sia le persone che gli animali. La pressione demografica unita alla miseria ben presto trasformò ogni stanza in abitazione ed ogni Grotta-Stalla in Casa-Grotta-Stalla.

Questo misero modo di vivere è sopravvissuto fino al 1952 quando, con la prima delle leggi speciali sui Sassi voluta da Alcide De Gasperi, è iniziato il trasferimento di oltre 15.000 persone nei nuovi rioni della città moderna costruita secondo uno specifico ed organico piano regolatore redatto dall’architetto Luigi Piccinato.

Matera allora contava circa 30.000 abitanti ed il trasferimento della metà della popolazione è avvenuta tra il 1953 e il 1968.

Il traferimento è stato realizzato a cura dello Stato che, assegnando la nuova abitazione nei nuovi rioni è diventato proprietario delle antiche abitazioni. Infatti i Sassi per circa il 70%, sono oggi proprietà del demanio dello Stato.

I Sassi, inseriti dal 1993 nel patrimonio mondiale dell’umanità tutelato dall’UNESCO, sono attualmente oggetto di una complessa azione di restauro e di recupero delle loro strutture in modo da valorizzare le grandi risorse ambientali, storiche, artistiche e monumentali in esso contenute.

Ed ora veniamo a qualche dato geografico sulla città di Matera. Il comune di Matera occupa una superficie di 387,98 kmq ed ospita 55.400 abitanti. Si trova , naturalmente in Basilicata, a 401 mt. sul livello del mare. Da il nome all’omonima provincia.