Comparativa scooter 150-200 di cilindrata

Un'interessantissima comparativa tra scooter di 150-200 cc provati in tutti i tipi di strade

Logo Motociclismo Dal sito: “Immaginate di avere circa 4.000 euro da spendere per acquistare uno scooter a ruote basse. Lo volete maneggevole perché “scendete” dall’automobile e non siete abituati a guidare un due ruote o semplicemente perché non volete usare la vostra moto in città.

Deve essere abbastanza veloce da andare in sicurezza sulle tangenziali, protettivo, versatile ed economico da gestire. Vi risparmiamo lo “studio” dei listini proponendovi una comparativa per aiutarvi nella scelta.

Prima che il segmento dei maxiscooter “impazzisse” popolandosi delle cilindrate 400 e oltre, il top dei ruote basse per dotazione e prestazioni erano i 250 cc. Tutti ricorderanno il successo dell’Honda CN 250 e dello Yamaha Majesty 250.

I tempi cambiano, gli utenti sono sempre più esigenti e dopo l’abbuffata di immatricolazioni del 2000 il mercato sta riscoprendo la fascia di cilindrata 150-200 cc.

Il motivo? Forme “importanti” e motori di buone prestazioni fanno assomigliare gli scooters di questo segmento ai “fratelli” maggiori ma i costi di esercizio (e di acquisto) e la facilità di guida li rendono abbordabili da un pubblico più vasto.
Ecco i protagonisti della nostra comparativa…”

Per approfondire, basta un click al link correlato. Ciao, Luigi

Save n'Keep

Bookmark condivisi e privati.

Con Save n' Keep ora è possibile!