Questo sito contribuisce alla audience di

Piaggio Beverly Cruiser 500

Un po' di cromature, strumenti e comandi dierivazione motocilistica e il gioco è fatto

Dal sito MotorBox.com

“BELLA MOSSA
Poca spesa e massima resa. Con mirati e sapienti tocchi la Piaggio ha creato, qualche tempo addietro, la variante Cruiser del Beverly, ottenendo un successo forse addirittura insperato. Quella che doveva essere semplicemente una versione ulteriore, di gusto vintage, ha finito con conquistare il cuore dei più. La prova è nelle classifiche di vendita, che vedono il Cruiser guardare spesso dall’alto in basso il Beverly vulgaris.

A ME GLI OCCHI
Lasciando perdere le statistiche, per una verifica empirica è stato sufficiente girare un po’ a bordo del Cruiser 500 (a catalogo c’è anche il 250) per rendersi conto di quanto attiri l’attenzione. Che a guardare sia il benzinaio o il pedone che attraversa, è difficile che questo scooter passi inosservato. E non mancano neppure i curiosi più intraprendenti, pronti a chiedere lumi sul nuovo arrivato.

SCOLLO A V
E dire che la Piaggio ha lavorato in punta di matita, senza stravolgere la sagoma del Beverly. Le novità più evidenti si notano nella parte anteriore. Lo scudo del Cruiser ha un profondo scollo a V mentre più sopra il faro si protende in avanti senza più l’unghia trasparente a fare da cupolino. Anche il manubrio rinuncia alla carenatura e si mostra nudo e cromatissimo. La cromatura fa da ritornello anche in coda, nel tubo che fa da portapacchi, e qua e là per la carrozzeria e per il ponte di comando…”

Per continuare, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi