Questo sito contribuisce alla audience di

Verso est...ma non troppo

La striscia d’asfalto sarà l’unica cosa mutevole che vedrò...

Dal sito Turismo a due ruote
 
“Le scale sono sempre più ripide e le valige sono sempre più pesanti, quando trovo la 115 il mio orologio segna le 2 di notte e io fatico a tenere insieme i miei muscoli. Due giri di chiave mi separano dall’agognato letto che la schiena ormai implora come acqua nel deserto, la porta si spalanca sulla camera singola e nonostante la mente sia intorpidita dal freddo e dai tanti km, riconosco in lei la sintesi della camera singola!!! Poco importa, alla fine ce l’ho fatta, e in pochi minuti mi convinco che sia la metratura ideale per ritrovare me stesso così, in un batter d’occhio, mi ritrovo sotto le lenzuola  con i primi sogni pronti ad impadronirsi dei miei neuroni……………………..

……………..l’ora è tarda ma ugualmente il caldo afoso dei primi giorni di agosto continua a soffocare il mio respiro, un altro sorso di thè ghiacciato e chiudo definitivamente il mio maxia, sul letto adagiato con cura materna, fisso incantato il biglietto del traghetto recuperato poche ore prima su internet…
il viaggio lungo la pallostrada è la solita noia ma i chilometri scorrono velocemente grazie ai mille pensieri che mi frullano nel casco e con la mente sono già nelle vie di Bucarest, città dove all’indomani incontrerò i miei due compagni di viaggio partiti una settimana prima di me, ma con la moto appena nella stiva della nave!!…”
 
Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi