Questo sito contribuisce alla audience di

Se il nonno vuole la moto

Il caro benzina spinge sempre più quarantenni e cinquantenni a scegliere le due ruote

Dal sito Cronacaqui.it

“IL BORGHESE 02/09/2008 - A 14 anni ho conquistato l’indipendenza. Sotto forma di un Solex nero, con un improbabile motore appeso al manubrio e un pattino che faceva girare la ruota. Lo scelse, con occhio clinico, mia madre. Già perché il Solex era poco più di una bicicletta che temeva anche le più lievi salite. Dunque colline vietate e vietate pure le lunghe sgroppate. Allora non capivo, ovviamente, che tutte queste limitazioni erano a fin di bene. E fors’anche per ridurre la portata dell’incubo che incombeva ogni giorno sui miei genitori.

A più di quarant’anni di distanza la contrapposizione tra il sogno degli adolescenti che invocano il motorino e la paura dei famigliari nel concederglielo, si è capovolta. Adesso, complice anche il caro benzina che spinge sempre più quarantenni e cinquantenni a scegliere le due ruote, ad avere paura sono i figli. Già perché gli scooter si tingono di rosso sangue e in questa strage inarrestabile che si compie sulle strade, a morire non sono più soltanto i giovanissimi, ma anche i papà. E persino i nonni…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi