Questo sito contribuisce alla audience di

Senza incentivi per il mercato delle 2 ruote è crisi

E’ cosa nota che gli scooter sono quelli che aiutano moltissimo le finanze delle case costruttrici di 2 ruote. Ciò nonostante gli aiuti arrivati dallo stato per incentivare la rotammazione di[...]

cash1 E’ cosa nota che gli scooter sono quelli che aiutano moltissimo le finanze delle case costruttrici di 2 ruote. Ciò nonostante gli aiuti arrivati dallo stato per incentivare la rotammazione di veicoli più inquinanti, è il caso di dire che ha dato più di una boccata di ossigeno alle casse di Piaggio, Yamaha, Honda, Malaguti ecc.

Ora però tutto questo è in pericolo e Corrado Capelli, presidente di Confindustria Ancma, estrinseca le sue perplessità sulle scelte del Governo che vorrebbe annullare gli aiuti al comparto anche per non “drogare” il mercato. Di questo e altro si parla nel sito Borsa italiana. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Senza incentivi al mercato delle 2 ruote tutta la filiera rischia di entrare in una crisi profonda. Non e’ corretto assimilare le 2 ruote al mondo auto, perche’ nelle nostre citta’ un uso piu’ intenso di scooter e moto risolverebbe i problemi di congestione del traffico e di inquinamento.

Il rinnovo nel 2010 degli incentivi a favore delle 2 ruote porterebbe ad un abbattimento del traffico e delle emissioni inquinanti nelle aree metropolitane, che si tradurrebbe in un vantaggio per tutti i cittadini. Chiediamo con forza che il Governo ne tenga conto”…

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi