Questo sito contribuisce alla audience di

In Italia ogni sei ore muore un motociclista

L'indice di mortalità è di 15 vittime ogni 100mila veicoli a due ruote

traffico La fondazione ANIA segnala che l’incidentalità che coinvolge i motociclisti è veramente molto preoccupante e bisogna correre ai ripari.

I dati sono sconcertanti: nel 2008 sono morti 1.380 centauri e riferendosi all’età, la fascia maggiormente colpita interessa coloro che avevano tra i 30 e i 44 anni.

La domanda è quindi cosa fare per diminuire questi dati che, sia ben chiaro, sono in controtendenza rispetto al resto d’Europa dove i decessi risultano essere parecchio inferiori.

Di questo e altro si parla nel sito Repubblica.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Ogni sei ore sulle strade italiane muore un motociclista. Con 1.380 morti sulle due ruote, l’Italia si colloca al primo posto nell’Europa a 14 per numero di vittime e, andando ad analizzare tutti i dati della categoria, ci rendiamo conto che il nostro Paese indossa la “maglia nera” continentale in quanto a sicurezza stradale per i centauri. Una situazione che non possiamo più ignorare e alla quale dobbiamo porre immediatamente rimedio”…

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi