Il forno

Un forno al campo estivo: impariamo a costruirlo. Con un attrezzo del genere al campo si possono fare faville alla gara di cucina, realizzando piatti speciali !

Chissà quante volte al campo
non avete potuto realizzare una ricetta che vi piaceva perchè era
da cuocere in forno. Ma perchè non portarsi il forno al campo ?

Sarebbe una buona idea ed ecco come realizzarla.

I tipi di forno realizzabili sono due.

1° tipo

Prendete un bidone di latta o di lamiera, tagliate via il coperchio da un
solo lato e dividetelo in due: una metà leggermente più grande
dell’altra.

Dopo
prendete la metà più grande (quella che userete come sotto)
e fate dei fori per infilarvi successivamente degli alari, che legherete
agli incroci con del fil di ferro. Nel vano sotto gli alari accenderete
il fuoco.

Nell’altra metà praticate un foro per infilarvi un pezzo di grondaia
(non di plastica ovviamente) che farà da canna fumaria. Infine
createvi un piane estraibile di cottura da porre sopra gli alari e usate
il coperchio del bidone come sportello di chiusura.

Per utilizzare il forno accendete il fuoco nel vano sottostante gli alari
e, dopo aver fatto una brace, potete infornare i vostri cibi stando attenti
alla temperatura.

2° tipo

Prendete un bidone di latta da 50 l e da un solo lato tagliate il coperchio,
ma non completamente in modo da restare attaccato e funzionare come chiusura.

Creategli all’interno un piano di cottura tramite una griglia o altro. Scegliete
al campo un luogo con terra dove piazzarlo, preferibilmente un terreno argilloso
poichè mantiene meglio il calore. Fate un fosso stretto e lungo (più
del bidone) e mettete attorno delle pietre su cui appoggerete la “pancia”
del bidone. Quindi incominciate a creare tutto attorno al bidone un muro
di pietre formando dietro una canna fumaria (come nella figura sottostante).
Così fatta la struttura procedi a ricoprire tutto con un impasto
di fango e sterpaglie verdi in modo da ricoprire tutti i buchi fra le pietre.
Dopodichè coprite tutto con terra. Nello spazio che vi è rimasto
sotto (il fosso che avete scavato) verrà fatto il fuoco che riscalderà
tutto l’ambiente. Prima di infornare i cibi aspettate che si riscaldi per
bene attendendo circa 20 minuti; inoltre, importante, regolate voi l’alimentazione
in base alla temperatura, che deve essere media sennò rischiate di
bruciare i vostri piatti.

Peeplo Search

Vuoi inserire la Search di Peeplo sul tuo sito ?

Provala subito!

Ultimi interventi

Vedi tutti