Qual è la differenza tra verifica e valutazione

A questo punto mi sembra opportuno spendere due parole sulla differenza tra verifica e valutazione: le verifiche sono gli strumenti per la valutazione.

È molto diffusa la pratica di usare schede di verifica delle abilità e competenze raggiunte. Le verifiche, invece possono essere fatte con molteplici strumenti: innanzitutto attraverso l’osservazione, anche accompagnata da uno schema di riferimento a domande aperte (che guidano nell’osservazione).

Rispondendo a una serie di interrogativi che aprono alla riflessione sui comportamenti, e confrontando le proprie osservazioni con le osservazioni degli altri operatori ci si costruisce una idea del bambino e del suo essere o divenire all’interno delle esperienze.

Grande valore va dato a questo scambio di opinioni tra gli operatori che permette il completamento del punto di vista del singolo e a volte una riconsiderazione più completa della persona che si sta osservando.

E poi sicuramente possono essere predisposti dagli stessi insegnanti strumenti valutativi, schede, che come ho detto non devono però essere decontestualizzate o astratte e analisi attente dei prodotti dei bambini.

Delle verifiche è necessario che resti documentazione. Non ci si può basare solo sulla propria memoria.

Documentare significa raccogliere sia annotazioni informali o formalizzate (appunti e osservazioni organizzate) e confrontarli con rilevazioni successive sempre collegialmente (team dei docenti di classe.. di laboratorio..).
A questo punto la valutazione diventa un fatto complesso che tiene conto di vari elementi e di varie considerazioni all’interno del team docente e può essere una descrizione di atteggiamenti, comportamenti, modi di relazione, competenze, elaborata tenendo conto di tutte le azioni descritte e tenendo a bada pregiudizi o giudizi di valore.

Save n'Keep

Bookmark condivisi e privati.

Con Save n' Keep ora è possibile!