Questo sito contribuisce alla audience di

Fantasia femminile e due di picche

A tutti è capitato di ricevere dei rifiuti. Guardate un po' qui se qualche frase vi suona conosciuta....

Un ammiratore mi ha appena mandato questo messaggio, che merita di essere reso
pubblico!

Siccome non è farina del mio sacco, ne del suo, chiunque ne sia l’autore
si faccia sentire!

Bruno

************************************

I DUE DI PICCHE

ovvero

IL MIO NON È UN “NO”, MA UN “MI DISPIACE …”

1. No, guarda, è un periodo che sono distratta da cose più grandi
di me.

Devo prendere delle decisioni che non so prendere, e così la mia percezione
delle cose è confusa e incoerente…

2. L’ultima cosa che vorrei fare è ingannare qualcuno, a cui soprattutto
tengo, così per gioco.

3. Stare con te mi piace perché sei una persona davvero interessante
e in gamba, ma il mio cuore è preso interamente da un’altra persona (che
notoriamente non la caga di striscio).

4. Da tanto tempo questa cosa mi prende, al punto che non mi ritengo neanche
più sul mercato… (dice lei: poi la dà via come un frisbee).

5. Il mio ideale sarebbe farti felice in qualche modo, ma ovviamente non nel
modo che mi chiedi tu… (forse voleva comprarmi un gelato?).

6. Sono ovviamente lusingata da quanto mi dici e questo non ti sminuisce certo
ai miei occhi; anzi…

7. Mi dispiace dovertelo dire così, ma su queste cose non si può
mentire agli altri e soprattutto a sé stessi.

8. Anyway (sic!), non so neanch’io dove sto andando a parare: ho un po’ perso
il filo della mia vita.

9. La mia risposta non è “no”, ma “mi dispiace”.

10. Tu sei una persona capace di rendere felice gli altri, perché si
vede che sei pieno di attenzioni, ma a me manca quel “clic” necessario
a un vero amore.

11. Mi spiacerebbe moltissimo perderti, ma so che non ti posso imporre niente.

12. Tu mi hai offerto tutto. Io non ti offro nulla in cambio, lo so, se non
la mia amicizia.

13. Se non potremo più vederci perché per te è senza senso
lo capirò, anche se mi dispiacerà moltissimo.

14. A te la scelta sul da farsi ora: qualunque cosa farai sarà sicuramente
giusta. Io spero di non doverti perdere per sempre, ma… c’est la vie, n’est-ce
pas?.

15. Tu mi piaci molto, sì, mettiamoci insieme…, ma dopo l’estate!

16. Io, cosa, con chi ?!?

17. Io e te insieme? (risata) Ma dai, sii serio!

18. Tu sei un bravo ragazzo(/a): meriti di meglio.

19. Non ti merito.

20. Non sei tu che non vai bene per me: sono io che non vado bene per te.

21. Guarda, mi prendi alla sprovvista; dovrei pensarci, ma intanto continuiamo
a vederci …

22. Non posso perché ti voglio troppo bene!

23. “No, guarda, le donne come me sono destinate a rimanere sole”.
E tre giorni dopo si fidanza con un altro.

24. No, guarda, ti stai rendendo ridicolo (eventualmente: anche nei confronti
di te stesso), e poi non sopporto gli uomini che piangono.

25. Guarda, un uomo che piange non piace a nessuno, tanto meno ad una ragazza…
e lasciami il braccio, cacchio!

26. (Lui in lacrime. Lei, rifacendogli il verso:) Gnê… gnê…
gnêêê.

27. (Lui le passa un braccio sulle spalle. Lei:) Dai, mi fai caldo… (lui non
accenna a retrocedere: dopo cinque secondi, scrollando le spalle, con una smorfia)
Daiii !

28. Può darsi che ci ripensi: è il momento che è sbagliato,
non la persona.

29. Ma no, dai. E poi non sarebbe corretto nei confronti di Marco (che la sta
tampinando da una vita, ma di cui a lei non frega un accidente).

30. Ma no, dai. E poi non sarebbe corretto nei confronti di Luisa (amica di
lei che lo sta notoriamente puntando, ma che lui altrettanto notoriamente non
sopporta). [N.d.r. Attenzione alla differenza con la n.29!!]

31. Alle volte mi chiedo chi sono, da dove vengo, dove vado: non ho trovato
risposte per me stessa, figuriamoci per un altro.

32. Ma sei ubriaco? (sa benissimo che lui non ha bevuto niente)

33. Io non posso pensare a te se non come a un buon amico o a un fratello…

34. (Con tono decisamente seccato) No! non adesso!

35. (Con tono di rimpianto) Se me lo avessi chiesto un mese fa…

36. (Con stupore) Ma no! Cosa hai capito? … o forse è colpa mia che
ti ho illuso? … ti ho dato delle speranze in qualche modo?

37. (Con tristezza) No, meglio di no, siamo troppo diversi e troppo uguali allo
stesso tempo. Non potrebbe funzionare.

38. Cosa credi, certe cose costa più a me dirle che a te sentirle.

39. No, guarda, lasciamo le cose così come stanno: non roviniamo tutto.

40. Non che mi dispiaccia: mi aspettavo che prima o poi saremmo arrivati a questo
punto, ma mi sembrava che tu avessi già capito dai miei atteggiamenti
come stanno veramente le cose.

41. È meglio se ne riparliamo con calma un’altra volta (lui è
evidentemente calmissimo).

42. No, non posso rinunciare alla mia libertà.

43. (Lui) Potresti fermarti a dormire da me … (pausa imbarazzata) Io dormo
sul divano. (Lei) Su questo neanche si discuteva! E ora portami a casa.

44.(Lui, dopo tutta l’estate che ci prova, quando si rende conto che lei, che
lo ha sempre rimbalzato, sta prendendo il taxi per l’aeroporto) Perché
non mi hai detto che partivi? (Lei, come dando la più ovvia delle risposte)
Perché non me lo hai mai chiesto. [N.d.r. Il colloquio si è svolto
in inglese, ma è stato tradotto per semplicità di consultazione]

45. (Lui) Ti telefono la settimana prossima? (Lei) Si, si… semmai anche quella
dopo.

46. Ti chiamo venerdì! (Per due mesi silenzio, poi un giorno:) Ti ho
chiamato almeno quattro volte… ma era sempre occupato oppure non c’era nessuno.

47. Ma no, non è vero che sto cercando di mettermi col mio ex. Ma chi
ti ha detto questa stronzata? Ho il cuore libero ed aperto a qualsiasi nuova
storia! (dopo un mese si rimette con il suo ex)

48. Non ti posso promettere niente, sto facendo il servizio militare e sono
sempre in giro per missioni segrete. Non ci potremmo vedere mai!

49. Io ci tengo molto a te, solo che non è il momento ora che sto partendo
e starò un anno all’estero. Non ci potremmo vedere mai. (Tornava a casa
tutti i weekend, ovviamente senza mai farsi vivo)

50. Non ho più voglia di storielle del cavolo, ormai mi sono stufato.
Se ora uscirò con una ragazza sarà per sempre. Voglio trovare
una donna da sposare.

51. Dái! senti che bella musica, andiamo a ballare.

52. Ci tengo troppo a te, e poi non sei il mio tipo.

53. “Mi lasci il telefono?” “Ma no, dammi tu il tuo.”

54. “Oggi e domani non posso…” “Beh! facciamo un’altra volta”
“Ah, no. Io non faccio programmi”

55. Vedi, a me piace conoscere gente nuova, ma poi finisce lì.

56. (Lui:) Scusa se non ti ho chiamato, ma era brutto tempo. (Lei:) Tanto avevo
altri programmi, e poi non c’ero.

57. Vorrei stare con te, ma non ci riesco!

58. Sgomma!

59. No, guarda, non penso che sia una buona idea …

60. Forse è meglio che ne parliamo un’altra sera

61. No: è il mio stomaco che me lo dice…!

62. Dài. forse non è il momento.

63. No, non me la sento.

64. No. guarda, è un periodo che devo lavorare molto… (e che cavolo
c’entra ???)

65. I never mix business with pleasure. (internazionalmente geniale!)

66. Non ci conosciamo abbastanza.

67. No, il nostro segno zodiacale non sarebbe compatibile.

68. Toh, guarda, è arrivato Luigi…! (manovra improvvisa per distrarre
e troncare di netto l’approccio.)

69. No perché ho intenzione di trasferirmi a Roma

70. Sì, sto molto bene con te, ma nella mente aleggia ancora il fantasma
del mio ex: devi apettare (sta ancora aspettando!).

71. Sai, in verità penso che non troverò mai nessuno con cui essere
felice… Sono io che ho qualcosa che non va!

72. Deve essere bello amare una persona così tanto come tu ami me…
Non mi è mai successo

73. Prima che io e te riusciamo a stare bene assieme deve passare del tempo…
(3 sec. pausa) …molto tempo, almeno una decina d’anni.

74. Ho bisogno di tempo per pensarci, lasciami in pace e non farti più
vedere per tutta l’estate; ne riparleremo al ritorno dalle vacanze. (Ad ottobre
inoltrato lui da perfetto masochista la cerca e lei:) Sto bene così,
senza di te, ho fatto la scelta giusta.

75. (Lei è a conoscenza di TwinPiks) Sono un po’ imbarazzata… temo
che dovrai aggiornare la tua lista dei due di picche!.

76. No, abbiamo tempi diversi. Dovresti imparare a capire i miei ritmi.

77. Scusa, non capisco.

78. Mi dispiace tu abbia frainteso i miei segni d’ amicizia: se l’avessi immaginato
non mi sarei mai sognata di darti dei segnali “sbagliati” (il tutto
mentre lei abbraccia lui strettissimo e, col capo chino, fa sgorgare a comando
una sincera lacrima di commozione).

79. (Lei gli da un input imprudente e lui le salta letteralmente addosso. Lei:)
Adesso tu prendi e vai dai tuoi amici a raccontare che sono una figa di legno
perchè tanto io con te non ci sto. Capito? Non ci sto.

80. La nostra storia sta diventando troppo seria. Devo razionalizzare.

81. È inutile che insisti, tanto come ti ho già detto due anni
fa io con te non ci scopo.

82. Vengo da una storia di 6 anni con un tipo (sembra quella di Elio, ma non
è). E’ un momento incasinato della mia vita, non riesco a prendere

decisioni.

83. UOMO: Non ti ho già’ visto da qualche parte? DONNA: Si’, e’ per quello

che non ci vado più’.

84. UOMO: Questa sedia e’ libera? DONNA: Si’, e anche quest’altra lo sarà’

se ti siedi.

85. UOMO: Andiamo da te o da me? DONNA: Tutti e due. Io vado da me e tu vai

da te.

86. UOMO: Vorrei tanto chiamarti. Qual’e’ il tuo numero? DONNA: E’

sull’elenco telefonico. UOMO: Ma, non conosco nemmeno il tuo nome. DONNA:

Anche quello e’ sull’elenco.

87. UOMO: Dai, non me la raccontare, siamo tutti e due in questa discoteca

per le stesse ragioni. DONNA: Infatti, per rimorchiare ragazze.

88. UOMO: Sono qua per farti realizzare i tuoi desideri nascosti. DONNA:

Vuoi dire che hai un asino e un dobermann a casa tua?

89. UOMO: Voglio donarmi a te. DONNA: Mi spiace, non accetto la bigiotteria.

90. UOMO: Potessi vederti nuda, morirei felice. DONNA: Puo’ darsi, ma se io

ti vedessi nudo, morirei dal ridere.

91. UOMO: Andrei in capo al mondo per te. DONNA: Si, ma sapresti anche

starci a lungo?

92. UOMO: Come fai ad essere così bella? DONNA: Il contrario di quello
che

fai tu.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti