Questo sito contribuisce alla audience di

Il gatto con i guanti non prende il topo...

E' una celebre frase di Benjamin Franklin: ci può insegnare qualcosa?

La natura (o dio, o la selezione naturale, come vi piace…) ha dotato ogni
essere vivente di strumenti che gli consentissero di sopravvivere e di
riprodursi.

E a dispetto di quanto possiamo pensare noi, con la nostra stramba logica,
non ha fatto preferenze, in quanto aggressività, strumenti di offesa e di
difesa, capacità riproduttiva, eccetera si combinano e si compensano tra le
varie specie in una sinfonia meravigliosa, creando un equilibrio che solo noi,
nella nostra sconfinata presunzione crediamo di poter modificare a nostro
piacimento.

E’ vero, i gatti sono più grossi e veloci dei topi. Però questi ultimi
riescono a nascondersi dove i gatti non possono arrivare, e si riproducono a un
ritmo infinitamente superiore a quello dei gatti. E questo ha prodotto un
equilibrio “naturale”, che ha permesso la sopravvivenza delle due
specie.

Ma cosa accade quando inseriamo la “morale”? La “cultura”? Il “buonismo”? Il
mondo “come dovrebbe essere”?

Cosa succede se i topi riescono a convincere i gatti che non è corretto usare
le unghie? Che dovrebbero vergognarsi? Che, come minimo, dovrebbere mettersi dei
guanti per coprirsi quegli orribili artigli?

Succede una cosa molto semplice: i gatti non riescono più ad acchiappare i
topi. Non solo, vengono fatti oggetto di scherno e riso dai topi che, ormai al
sicuro, rinfacciano loro che “quelli di una volta sì, che erano gatti…”

E tutto ciò è molto triste.

Io, francamente, non credo che ci sia alcunché da aggiungere. Chi ha bisogno
di una spiegazione, farà meglio ad abbandonare questo sito a tutta
velocità…

Un saluto

Bruno

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti