Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • L'isola di Marettimo

    Tra le isole Egadi si trova Marettimo, isola dalle acque dolci, e dalle mille meraviglie.

  • Buccheri, piccolo centro immerso nel verde

    Se amate trascorrere intere giornate immersi nella natura, Buccheri è ciò che fa per voi.

  • Lo Stretto di Messina

    La corrente principale, prodotta dal flusso va da Sud a Nord col nome di rema montante e quella prodotta dal flusso in direzione inversa, si chiama rema scendente - Si formano vortici detti garofali o refoli, dei quali i principali sono: quello chiamato Cariddi dagli antichi - Per questa particolare pesca è ancora in uso un caratteristico tipo di barca a motore.

  • Ferdinandea: L'isola che non c'è più

    fra Pantelleria e Sciacca nel 1831 spuntò un’Isola vulcanica - Il 4 luglio si avvertì odore di idrogeno solforato proveniente dal mare in quantità tale da annerire gli oggetti d'argento. Il 13 luglio, si vide nettamente dalla piazza di S. Domenico di Sciacca una colonna di fumo alla distanza di circa 30 miglia - Michele Fiorini piantò sulle falde del vulcano nascente un remo e portò a Sciacca le prime notizie sulla nuova isola. Questa era sorta a 37°, 11’ di latitudine nord e 12°, 44’ di longitudine est da Greenwich.

  • Ferdinandea: L'isola che non c'è più - 1

    I fenomeni eruttivi furono intensissimi dal 18 al 24 luglio, poi cessarono fino ad estinguersi nei primi di agosto, epoca in cui l’isola raggiunse il suo massimo sviluppo: 4800 metri di circonferenza e 63 metri di altezza massima - All'isola furono dati sette nomi: Sciacca, Nertita, Corrao, Hotham, Giulia, Graham, Ferdinandea - Il 17 agosto 1831 Ferdinando II di Borbone, allora regnante su Napoli e Sicilia, con atto sovrano includeva l'isola nel proprio regno e le dava il nome di Ferdinandea, proposto dal Gemmellaro - Il 12 agosto 1863 il cratere si riaprì ed in pochi giorni si formò una nuova isoletta che fu subito distrutta dalle onde marine.

  • SICILIA GEOGRAFICA

    Dal punto di vista geologico la Sicilia e' relativamente "giovane" - La popolazione della Sicilia e' per numero la terza in Italia - La popolazione e' concentrata soprattutto nelle aree costiere e a Palermo, Catania, Siracusa - Il clima e' genericamente mediterraneo - Le temperature sono miti o poco fredde in inverno, calde in primavera, spesso torride in estate e mediamente calde nella prima parte dell'autunno.

  • SICILIA GEOGRAFICA - pag. 2^ -

    Dal punto di vista geologico la Sicilia e' relativamente "giovane" - La popolazione della Sicilia e' per numero la terza in Italia - La popolazione e' concentrata soprattutto nelle aree costiere e a Palermo, Catania, Siracusa - Il clima e' genericamente mediterraneo - Le temperature sono miti o poco fredde in inverno, calde in primavera, spesso torride in estate e mediamente calde nella prima parte dell'autunno