Questo sito contribuisce alla audience di

La gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata

Al 31 dicembre 2008 risultano definitivamente confiscati alla criminalità organizzata 8.747 beni immobili, con una variazione del 9% in più rispetto all’anno precedente. Di questi 5.041 sono già[...]

Agenzia del DemanioAl 31 dicembre 2008 risultano definitivamente confiscati alla criminalità organizzata 8.747 beni immobili, con una variazione del 9% in più rispetto all’anno precedente. Di questi 5.041 sono già stati destinati.

Nel corso del 2008 è stato stipulato un protocollo d’intesa tra l’Agenzia del Demanio, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Prefettura di Palermo e il comune di Palermo al fine di consolidare modalità operative più snelle ed efficaci per la destinazione dei beni confiscati.

Quasi la metà delle confische di tutto il territorio italiano si trova in Sicilia e, a sua volta, il 45% dei beni confiscati in Sicilia è concentrato nel comune di Palermo.

Delle 784 unità immobiliari relative a nuove procedure di confisca comunicate nel corso del 2008, quasi il 60% è relativo a beni ubicati in Sicilia mentre delle 3.430 unità immobiliari ancora da destinare, il 65% si trova in Sicilia.

Nel 44% dei casi durante il procedimento di destinazione degli immobili siciliani, sono state riscontrate criticità che ne hanno ostacolato l’esito.

Nella sola regione Sicilia è presente il 38% di tutte le aziende confiscate (su un totale di 1.139).