Questo sito contribuisce alla audience di

Taormina, Galà Roberto Bolle & Friends

Dopo il favoloso spettacolo dei Momix, Taormina propone nuovamente artisti di classe internazionale. Sul palco del teatro Antico, per il cartellone Taormina Arte 2009, c’è Roberto Bolle, stella[...]

Roberto Bolle

Dopo il favoloso spettacolo dei Momix, Taormina propone nuovamente artisti di classe internazionale.

Sul palco del teatro Antico, per il cartellone Taormina Arte 2009, c’è Roberto Bolle, stella internazionale della danza e diplomato alla scuola del Teatro alla Scala di Milano, che con i suoi passi ha incantato migliaia di spettatori in tutto il mondo.

Nato a Casale Monferrato, Roberto Bolle è stato notato da Rudolf Nureyev, che lo ha scelto per interpretare il ruolo di Tadzio nel balletto Morte a Venezia. Nel 1996 viene nominato primo ballerino e da quel momento è protagonista di balletti classici e contemporanei come La bella addormentata, Cenerentola e Don Chisciotte (Nureyev), Il lago dei cigni (Nureyev-Dowell-Deane-Bourmeister), Schiaccianoci (Wright-Hynd-Deane-Bart), La Bayadère (Makarova), Etudes (Lander), Excelsior (Dell’Ara), Giselle (anche nella nuova versione di Sylvie Guillem), Spectre de la rose, La Sylphide, Manon, Romeo e Giulietta (MacMillan-Deane), Onegin (Cranko), Notre-Dame de Paris (Petit), La Vedova allegra (Hynd), Ondine, Rendez-vous e Thaïs (Ashton), In the middle somewhat elevated (Forsythe), Tre preludi (Stevenson).

Il curriculum di Bolle riporta le referenze dei più grandi teatri mondiali, ha collaborato con grandissime compagnie come Royal Ballet, il Balletto Nazionale Canadese, il Balletto di Stoccarda, il Balletto Nazionale Finlandese, la Staatsoper di Berlino, il Teatro dell’Opera di Vienna, la Staatsoper di Dresda, Il Teatro dell’Opera di Monaco di Baviera, il Wiesbaden Festival, l’8° e il 9° Festival Internazionale di Balletto a Tokyo, il Tokyo Ballet, l’Opera di Roma, il San Carlo di Napoli, il Teatro Comunale di Firenze. Nel 2002 ha danzato a Buckingham Palace, al Golden Jubilee della Regina Elisabetta, evento trasmesso in mondovisione dalla BBC; nella stagione 2003/2004 gli viene riconosciuto il titolo di Etoile del Teatro alla Scala; ha danzato al cospetto di papa Giovanni Paolo II; nel 2006 si è esibito alla cerimonia di apertura dei giochi olimpici di Torino.

Ma il suo talento si spinge anche al di là della danza. Il 28 aprile 1999, Roberto Bolle è stato nominato Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia per sensibilizzare e coinvolgere l’opinione pubblica, ed in particolar modo il mondo giovanile, sui problemi dell’infanzia, testimoniando e promuovendo la solidarietà e il sostegno alle iniziative dell’UNICEF. Così nel 2001 promuove l’iniziativa Yes for children, referendum promosso su scala mondiale che ha permesso di raccogliere quasi un milione e mezzo di firme in favore dei diritti dell’infanzia.

Grazie al Galà Roberto Bolle & Friends lo spettatore viene rapito dal fascino emozionale che trasmette questo artista e dalla selezione dei brani più celebri del repertorio ottocentesco e novecentesco. Un’occasione unica per ammirare, in una stessa soirée e sul medesimo palcoscenico, le più famose stelle del balletto di oggi “sfidarsi” amichevolmente, nel nome dell’arte della danza, in uno straordinario confronto di tecniche, scuole e stili.

L’obiettivo di Bolle e dei Friends è quello di diffondere la grande danza ripercorrendone un secolo di storia. Il tutto in una serata, quella di questa sera, 23 luglio, al teatro Antico di Taormina.

Roberto BolleRoberto BolleRoberto Bolle