Questo sito contribuisce alla audience di

Catania, parte la prima edizione del Bellini Festival

Omaggio al Cigno di Catania.

Catania, Etna

Vincenzo Bellini nasce a Catania nel 1801. Dopo aver vinto la borsa di studio offerta dalla città, nel 1819 si trasferisce a Napoli per studiare in Conservatorio e nel 1827 a Milano. Di lì a Londra e Parigi dove morì. Fra le opere più importanti di Bellini spicca sicuramente la Norma.

La Provincia Regionale di Catania in collaborazione con il Comune di Catania e con l’Assessorato ai Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione della Regione Siciliana organizza una manifestazione dedicata interamente al compositore catanese, il personaggio più illustre della città etnea.

La manifestazione prevede non solo rappresentazioni operistiche e concerti con artisti di fama internazionalecome si legge dal sito Web della manifestazionema anche mostre, dibattiti, conferenze e un’ampia valorizzazione dei beni culturali, storici, archeologici e naturali di Catania e della sua Provincia, con straordinarie possibilità di divulgazione e di diffusione internazionale grazie all’apporto della RAI e delle principali reti televisive internazionali che trasmetteranno, con la regia televisiva in alta definizione dello stesso Enrico Castiglione, i principali eventi.

Il Bellini Festival è stato inaugurato lo scorso 12 settembre, con il Bellini Gala e il baritono Renato Bruson, il soprano Chiara Taigi e il tenore Gregory Kunde, e si concluderà il prossimo 24 settembre.

Questa sera, 15 settembre, nella chiesa di San Francesco all’Immacolata ci sarà il Concerto dell’Orchestra da Camera dei Berliner Philharmoniker.

Il 19, 22 e 24 settembre sarà in scena la lirica con la Norma rappresentata al Teatro Romano, con riprese RAI in mondovisione.

Il 23 settembre Montserrat Caballè canterà al Duomo, accompagnata dal Coro e dall’Orchestra del Teatro Massimo Bellini diretti da Josè Collado, la Messa in la minore di Bellini.

Foto: www.comune.catania.it