Questo sito contribuisce alla audience di

Fermate questi macabri spettacoli

Orrore al Palio dei Berberi di Calascibetta.

Cavalla sventrata - Foto di Carlo Aprile

VERGOGNA! Bisognerebbe gridarlo a squarciagola, con tutto il fiato che si ha in petto fino a rimanerne sfiancati. Ma di fronte a spettacoli del genere non possiamo provare altro che vergogna. Perché qualora non dovessimo provare questo sentimento allora la nostra coscienza sarebbe priva di quella sensibilità che Dio dona anche agli scarafaggi.

Lo spettacolo è gretto e meschino e rappresenta, nel complesso, quella ristrettezza mentale che caratterizza il genere umano, non tutto ma buona parte di esso. Perché per essere sopravvissuto ad una evoluzione di milioni di anni - mentre altri sono già estinti - non è perché la specie umana è più intelligente ma piuttosto più sanguinaria.

Lo spettacolo che si è verificato al Palio dei Berberi di Calascibetta (Enna) è più ignobile ed efferato di quanto si possa immaginare.

Carlo Aprile ed Ennio Bonfanti, due animalisti della LAV, hanno filmato l’evento.

La LAV l’ha immediatamente condannato.

Un cavallo viene lanciato in una folla corsa, sfonda il traguardo, investe una staccionata e si squarcia il torace. La ripresa video mostra proprio tutto. Il sangue sgorga dal petto dell’animale impaurito. E’ uno scempio. Nessuno interviene. Né un veterinario né le forze dell’ordine.
Eppure la LAV dal 2005 chiede di vietare il palio. Denunceremo gli organizzatori – si legge nel sito Web della LAVe chiederemo alla magistratura di valutare eventuali responsabilità di sindaco e veterinari che hanno autorizzato la folle corsa.

Foto di Carlo Aprile: www.lavsicilia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=162&Itemid=27