Questo sito contribuisce alla audience di

L'amore omosessuale nella Sicilia dell'ottocento

Viola di mare, un nuovo film di ambientato nell'isola.

Maria Grazia CucinottaAl Festival di Roma la Sicilia è protagonista con Viola di mare, film ambientato nella Sicilia dell’ottocento e destinato a suscitare parecchio scalpore. E’ la storia (vera) di due donne che si amano.

Interpretato da Valeria Solarino e Isabella Ragonese, il film di Donatella Maiorca narra la storia di Angela e Sara che riscoprono l’amore omosessuale in un tempo in cui il potere patriarcale era alla base di ogni famiglia.

Il periodo è quello dello sbarco dei Mille in Sicilia e Angela, pur di essere libera di amare Sara, si finge uomo ma il padre, scoperta, la rinchiude in una grotta. Viene salvata dalla madre che convince il curato a cambiarle nome. Per lei inizierà una nuova vita con il nome di Angelo.

Fra gli interpreti anche Maria Grazia Cucinotta.

Foto: Repubblica.it