Questo sito contribuisce alla audience di

In Sicilia accertata la presenza dei dinosauri

Recuperato un osso nella città di Capaci (Palermo).

DinosauroRisale al 2005 il ritrovamento di un osso di dinosauro nel territorio di Capaci (PA) ma solamente l’ottobre scorso gli scienziati hanno dato conferma del reperto archeologico.

L’osso è stato ritrovato in un banco di rocce carbonatiche risalenti al periodo Cretaceo ed è la porzione di un arto di un teropode, gigantesco rettile vissuto circa 90 milioni di anni fa, durante il periodo del Cenomaniano. Si tratta quindi dell’ennesima scoperta archeologica in un territorio, quello di Capaci appunto, che da questo punto di vista, offre molto al visitatore.

Il centro abitato di Capaci si sviluppa lungo un asse stradale molto antico, di epoca romana, che collega il capoluogo con le città più importanti della Sicilia occidentale di Trapani e Marsala.

Numerosi reperti archeologici ancora da analizzare e collocare cronologicamente testimoniano un passato preistorico particolarmente interessante mentre è certo che il primo insediamento stabile risale al 15 settembre 1241, data che segna il passaggio dal feudo al casale e che prelude alla fondazione dell’odierna cittadina.

Tra le bellezze archeologiche che questo territorio già offre, è possibile mensionare le grotte delle contrade Carrubella, S. Rosalia, la Portella e di Pizzo Muletta, nonché necropoli come quella di contrada Ciachea che testimoniano, appunto, le antiche frequentazioni umane del sito.

Foto: www.nhm.ac.uk