Questo sito contribuisce alla audience di

La Sicilia pecora nera d’Italia

Da un sondaggio condotto in tutta Italia la Sicilia ne esce sconfitta.

Mercato

Non c’è di che andare fieri. I dati parlano chiaro: la Sicilia è la pecora nera d’Italia. Siamo quasi un Paese del terzo mondo, con tutto il dovuto rispetto per i Paesi poveri.

E’ di oltre il 26%, la percentuale di giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni che abbandonano gli studi prematuramente. Solamente il 32,8% dei comuni siciliani ha un asilo nido.

Quanto al lavoro, la Sicilia è in testa alla classifica delle regioni con maggior tasso di disoccupazione e 4 giovani su 10 sono in cerca di un’occupazione. Ma probabilmente anche a causa della carenza di imprese: 47,4 imprese ogni 1000 abitati.

Un individuo su 3 vive in una famiglia povera, ovvero un gruppo familiare che arriva a fine mese con meno di 1.000 euro.