Questo sito contribuisce alla audience di

Debutta il museo della mafia ma vietato ai minori

Inaugurato nei giorni scorsi dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si propone di dare testimonianza dei più acerrimi fatti di cronaca attraverso immagini e video dei delitti mafiosi.

E così adesso la Sicilia ha il suo bel Museo della Mafia. E’ stato inaugurato a Salemi, vicino Trapani, città nella quale Vittorio Sgarbi è sindaco.

Inaugurato nei giorni scorsi dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il Museo della Mafia si propone di dare testimonianza dei più acerrimi fatti di cronaca attraverso immagini e video dei delitti mafiosi.

Non tutti, però, saranno autorizzati a potervi accedere. A causa della troppa violenza l’accesso è inibito ai minori di sedici anni (l’allestimento della Cabina 8 simula il retro di una macelleria con le piastrelle sporche di sangue). La decisione è stata adottata dopo i malori di una donna milanese e di una ragazza di Catania. Adesso all’ingresso della stanza sono installati cartelli che avvisano della pericolosità dei documenti esposti.