Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni Falcone, per non dimenticare

Giovanni Falcone è stato ucciso dalla mafia. Erano le 17.58 del 23 maggio 1992.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Diciotto anni fa Giovanni Falcone veniva assassinato dalla mafia. Erano le 17.58 del 23 maggio 1992. Quel giorno ero ancora un ragazzino. Vidi mio padre guardare nervosamente la televisione. Il mio sguardo si spostò sul piccolo schermo. Osservai immagini raccapriccianti di macerie, fumanti lamiere contorte e scene apocalittiche.

“Che succede?” domandai. “Falcone – rispose mio padre – hanno ammazzato Giovanni Falcone.”

A quel tempo io ero troppo piccolo per conoscere Giovanni Falcone ma capii subito che quel preciso istante sarebbe passato alla storia. Non tanto per i mille chili di tritolo ma perché in quel preciso istante, alle ore 17.58 del 23 maggio 1992, l’Italia aveva perso uno dei suoi uomini più valorosi. L’uomo che ha saputo combattere contro la mafia. L’uomo che la mafia temeva e per questo l’ha ammazzato.

Oggi mi piace ricordare Giovanni Falcone insieme all’amico e collega Paolo Borsellino, mentre si scambiano un reciproco sorriso. E affinché quel sorriso duri per sempre noi siciliani, noi italiani, noi cittadini del mondo non dobbiamo dimenticare.