Questo sito contribuisce alla audience di

Lentini: leucemia e mortalità, collusione mafiosa?

Record di decessi per leucemia a Lentini, piccolo centro agrumicolo del siracusano.

Sigonella

Come può essere possibile che in un piccolo centro di soli 27000 abitanti il tasso di morte per leucemia superi tre volte la media nazionale? Come può accadere che un piccolo paesino ad economia prevalentemente agricola, tra il territorio delle province di Catania e Siracusa, registri addirittura il record di morti per leucemia? E poi, è possibile che vi sia un legame tra le ecomafie e i decessi registrati?

Sono queste le domande che si pongono i magistrati della Procura della Repubblica di Siracusa, alla quale ha presentato denuncia l’avvocato Santi Terranova, per conto dei genitori delle vittime più giovani di Lentini, paese protagonista della macabra vicenda.

Natya Migliori, redattrice di Women in the city e collaboratrice di Articolo21 ed altre testate nazionali e locali, è autrice di una video-inchiesta che ha portato alla luce alcune inquietanti connessioni tra la presenza della vicina base Nato di Sigonella di rifiuti tossici e radioattivi, il coinvolgimento di un’azienda veneta nello smaltimento illegale di rifiuti e lo schianto, proprio nel territorio di Lentini, di un aereo militare della stessa base di Sigonella, zavorrato con uranio impoverito.

Ascolta l’intervista di Libera Radio a Natya Migliori