Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • L'aeroporto a Comiso e il ponte sullo stretto...

    Dopo due anni si apre l'aeroporto a Comiso e dopo cinquanta anni nessuno ha ancora visto il ponte sullo stretto - La favola della non urgenza non incanta più di tanto - Si gigioneggia sul Ponte e nulla si dice sulle dimensioni finanziarie di trafori alpini dai costi stratosferici di varianti di valico del Mose di Venezia e dell’alta velocità che viene deviata su Bari anziché proseguita su Palermo per il famoso corridoio uno Berlino-Palermo - Infrastrutture necessarie si dice per collegare l’Italia all’Europa ma noi, la Sicilia, che siamo? (di Laura Incremona)

  • Facciamo costruire il Ponte da Di Pietro

    Ministro col bernoccolo degli affari immobiliari - A volte le soluzioni dei problemi possono essere a portata di mano - Prendiamo, per esempio, il nostro ministro delle Infrastrutture Di Pietro, il quale presiede il movimento politico Italia dei Valori, noto moralizzatore, indefesso difensore della legalità - ”Di Pietro compra da Tronchetti Provera (Pirelli) e poi affitta all’Italia dei Valori” (di Francesco Dato)

  • L’Isola nelle mani di due ex giovani Dc

    Oggi fra il potere politico e il potere giudiziario statale c’è una distanza veramente stellare - L’imbroglio siciliano: attenti a quei due - Cuffaro e Lombardo in grado di riparare le falle della nave-Sicilia? - La situazione è imbarazzante non solo per l’on. Cuffaro. La sua sostanziale incompatibilità non ha impedito l’anno scorso la sua rielezione a “governatore” col voto diretto della maggioranza dei Siciliani. (di Franco Altamore)

  • Pasqua in Sicilia - Scenari di Rinascita

    I rituali della Pasqua in Sicilia, che vanno dalla Domenica delle Palme fino al Venerdì Santo ed alla Domenica di "Resurrezione", si presentano come una sequenza narrativa della Commemorazione religiosa cristiana, ma anche richiamo ad una ritualità simbolica precristiana - Siamo in presenza di quelle "Settimane Sante" dove tutto accade secondo un copione che è canone inverso; e in una commistio di dati folklorici ed elementi liturgici ufficiali, il "Bene" trionfa sul "Male"; l' "Angelo" sconfigge il "Diavolo"; e la "Morte" è sconfitta dalla "Vita"

  • Le mille qualità del fico d'India

    Introdotto in Europa in età colombiana dagli spagnoli che lo importarono dal Messico, il fico d’India è presto diventato un elemento inscindibile nel panorama tipico del bacino del Mediterraneo, dove ha trovato le condizioni climatiche migliori per attecchire e svilupparsi - In Sicilia, in particolare, le “pale” di fico d’India crescono spontaneamente sui suoli sabbiosi e pianeggianti fornendo all’Isola frutti di alta qualità e pregio tanto che la nostra regione ne è, dopo il Messico, il secondo produttore mondiale.

  • U' cannaluvari n'Sicilia.. ovvero: "il carnevale in Sicilia"

    Anticamente in Sicilia si poteva assistere a delle danze particolari, come quella "degli schiavi" - Tra le maschere siciliane più caratteristiche del passato occorre decisamente ricordare quelle dei "Jardinara" (giardinieri) e dei "Varca" nella provincia di Palermo e quelle dei "briganti" e quella del "cavallacciu" nel catanese e la maschera della "Vecchia di li fusa" presente anticamente nella Contea di Modica.

  • CARNEVALI STORICI DI SICILIA: "la festa delle identità"

    Patrocinio Assessorato Turismo Regione Sicilia - Assessorato BB.CC. e P.I. Regione Sicilia - Provincia Regionale di Palermo - AAPIT- Palermo - Comune di Palermo - Segreteria organizzativa Comune di Mezzojuso (PA) Assessorato Cultura Sport Turismo e Spettacolo - Tel. 091/8203237 Fax 091/8207242 - www.comune.mezzojuso.pa.it INFOLINE 3471793829

  • Commento di Davide E. Provenza

    ....sull'inno siciliano...

  • Roberto GUCCIONE: "Il poliziotto artista"

    Roberto Guccione racconta: "l'artista Guccione" - Quarant'uno anni - Entrato nella Polizia di Stato all'età di diciotto anni - "Sin dalla mia infanzia ho ammirato con una certa tendenza ed interesse particolare il mondo artistico..." - "...una sensazione che mi spingeva quasi con "violenza" a mettere in mano un pennello e sbizzarrirmi su una tela" - "...ricordo ancora la mia prima tela, quel pennello sbarazzino che giocava con i colori, mi lasciai trascinare da questa forza di volontà" - "...una personale di pittura nella terra della Pace, cittadina rigorosamente conosciuta come "città dell'Arte e della Cultura" e questo è un dono speciale, un dono di Dio..".

  • Roberto GUCCIONE: "Il poliziotto artista" - pag. 2 -

    "Amo gli alberi sempreverdi, amo i campi fioriti, amo il profumo e la percezione che la nostra terra ci da.." - "Immergermi nella natura più pura e voler rappresentarla sulla tela è per me la "descrizione immagine" di ciò che realmente esiste: la terra Iblea!" - "Questa mia prima personale di pittura a Comiso, la dedico ad una persona a me molto cara e speciale "A Mio Padre Giombattista" - "Sono felice di essere nato in questa splendida terra Iblea..." - "La cosa più bella che rimane della vita è l'Amicizia..." - "Anche un semplice scarabocchio a volte rappresenta la volontà dell'espressione..."