Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Si inaugura il nuovo aeroporto di Comiso

    Nato con il fascismo, negli Anni ’80 venne trasformato in base missilistica e poi abbandonato dai militari - È un punto nevralgico nel trasporto aereo - Lo scalo scenario di tanti avvenimenti storici dal 1937 ai giorni nostri - Urgeva erigere un ponte di collegamento tra il centro e la periferia del nascente Impero. La scelta dei comandi militari cadde sull’estrema punta meridionale dell’isola di Sicilia, la più vicina alle coste del nord Africa (di Ernesto Girlando)

  • Roberto GUCCIONE: "Il poliziotto artista"

    Roberto Guccione racconta: "l'artista Guccione" - Quarant'uno anni - Entrato nella Polizia di Stato all'età di diciotto anni - "Sin dalla mia infanzia ho ammirato con una certa tendenza ed interesse particolare il mondo artistico..." - "...una sensazione che mi spingeva quasi con "violenza" a mettere in mano un pennello e sbizzarrirmi su una tela" - "...ricordo ancora la mia prima tela, quel pennello sbarazzino che giocava con i colori, mi lasciai trascinare da questa forza di volontà" - "...una personale di pittura nella terra della Pace, cittadina rigorosamente conosciuta come "città dell'Arte e della Cultura" e questo è un dono speciale, un dono di Dio..".

  • Roberto GUCCIONE: "Il poliziotto artista" - pag. 2 -

    "Amo gli alberi sempreverdi, amo i campi fioriti, amo il profumo e la percezione che la nostra terra ci da.." - "Immergermi nella natura più pura e voler rappresentarla sulla tela è per me la "descrizione immagine" di ciò che realmente esiste: la terra Iblea!" - "Questa mia prima personale di pittura a Comiso, la dedico ad una persona a me molto cara e speciale "A Mio Padre Giombattista" - "Sono felice di essere nato in questa splendida terra Iblea..." - "La cosa più bella che rimane della vita è l'Amicizia..." - "Anche un semplice scarabocchio a volte rappresenta la volontà dell'espressione..."