Questo sito contribuisce alla audience di

Sauron

La storia dell'Oscuro Signore

Nome: Sauron

Alias: Gorthaur, Annatar, Artano, Aulendil, Zigûr, Luogotenente di Melkor, l’Ingannatore, la Mano Nera, l’Aborrito, Oscuro Sire, Oscuro Potere, Signore di Mordor, Signore di Barad-dûr, il Negromante, Grande Occhio, il Nemico, Signore degli Anelli, il Crudele, l’Ombra dell’Est

Razza: Ainur

Sauron è un Maia, anticamente fu fedele servo di Aule (il fabbro) ma ben presto passò dalla parte del nemico Melkor (Morgoth) e diventò una creatura malvagia.

Durante la seconda era portò alla distruzione del regno di Numenor. Dopo essere stato sconfitto da Luthien e Huan per salvare Beren fuggì per non doversi sottoporre al giudizio dei Valar e finse di pentirsi.

Dopo 1000 anni di quiete si ripresentà nella Terra di Mezzo come Annatar e convinse gli elfi di dell’Eregion a forgiare per lui gli anelli del potere. Sauron stesso in segreto forgiò l’Unico Anello, capace di dominare tutti gli altri.

Alla fine della seconda era una coalizione di uomini guidati da Elendil e elfi guidati da Gil-Galad lo sconfissero; nonostante la morte dei capitani, Isuldur, figlio di Elendil staccò con la spada Narsil il dito su cui Sauron teneva l’anello; questo significò la perdita momentanea di tutto il suo potere.

Nella terza era, durante gli eventi narrati ne Lo Hobbit e nel Signore degli anelli, il potere di Sauron cresce a dismisura fino a minacciare l’intera Terra di Mezzo.
La sua storia si conclude quando l’ultimo portatore dell’anello, Frodo Baggins, getta l’anello nella voragine del monte fato dove in passato era stato creato distruggendo così il potere di Sauron.

Ultimi interventi

Vedi tutti