Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori battute della storia del cinema

Vince Clark Gable, quarta la Dorothy del Mago di Oz. Per il genere fantastico seguono E.T., Terminator, l'Uomo dei Sogni. Il tesssoro di Gollum solo 85°

La battuta più memorabile della storia del cinema, in una classifica stilata dall’American Film Institute, è “Francamente me ne infischio” di Via col vento, pronunciata da Clark Gable.
“Frasi che diventano parte del linguaggio comune”, hanno dichiarato i rappresentanti del Afi. Fra le altre, troviamo “Sono il re del mondo!” che Leonardo Di Caprio urla nel film Titanic (ovviamente prima che la nave affondi!) e “Gli ho fatto un’offerta che non può rifiutare” (Marlon Brando, Il Padrino).

Sempre di Brando: “Non capisci! Avrei potuto avere classe, sarei potuto essere un contendente. Sarei potuto essere qualsiasi altra cosa al posto del buono a nulla che invece sono”, (dal film Fronte del Porto).

E’ quarta la “nostra” dolce e ingenua Dorothy del film Il Mago di Oz, che ritrovatasi in uno strano mondo, dice al cagnolino: “Toto, credo che non siamo più nel Kansas…”.

In classifica anche alcune indimenticabili battute di Humphrey Bogart, tra cui “Buona fortuna, bambina” e “Suonala ancora, Sam”.

I piazzamenti nel genere fantastico:
Oltre alla battuta che la piccola Dorothy fa al cagnolino Toto, segnaliamo:
- 15° posto E.T. con il tormentone “Telefono-casa”
- 37° posto: “I’ll be back” di Schwarzenegger in Terminator
- 39° posto: “Se lo costruisci, lui tornerà” (L’uomo dei sogni con Kevin Kostner)
- 44° posto: “Vedo la gente morta” (Il Sesto Senso)
- 49° posto: “E’ vivo! E’ vivo!” (Frankenstein)

Solo 85° Gollum del Signore degli Anelli con “My precious” (”Il mio tesssoro”).

Sul sito ufficiale dell’Afi, la classifica completa: http://www.afi.com/tvevents/100years/quotes.aspx#list

fonte: fantasymagazine

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti